KDE4 mi gestisce la batteria della tastiera: sono commosso

Dopo un anno di utilizzo della mia Logitech K750 finalmente KDE ha deciso di svegliarsi e mostrarmi la notifica della batteria residua. Non so da cosa possa dipendere, forse nelle ultime versioni hanno fixato qualche problema inerente alla gestione energetica oppure bho, magari a KDE non gli era simpatica la tastiera.

batteria tastiera su kde2

Sono commosso, queste cose non le ho manco su Windows 8.1 dove il sistema mi installa l’applet di Logitech che non è proprio il massimo visto che per mostrarmi la carica si deve aprire proprio il programma mettendosi davanti a quello che ho già aperto (tipo mentre sono in gioco, cosa che alle volte mi ha portato ad essere headshottato di brutto).

Spero che con Plasma 5 questa feature venga mantenuta perché sapere quando mi si sta per scaricare la tastiera (cosa non rara se come me giocate molto) è davvero molto utile.

:# /dev/null/

PS: scusate il titolo poco ispirato ma era l’unico che mi veniva in mente

Logitech k750 su Arch Linux

Salve bitches sono ancora qui! Un altro anno è passato e io non ho perso la voglia di scrivere anzi scrivo almeno il doppio di quanto non facessi prima, solo che non riverso più le mie esperienza su questo blog. Esperienze che vuoi per forza di cose (lavoro/studio) si riducono all’osso. Anche perché nel poco tempo libero voglio staccare il cervello (qualcuno ha detto Steam ?!) e dunque la voglia di smanettare rasenta lo zero.

Ma sicuramente non starete leggendo queste righe per sapere dove sono finito vero ? Bene passiamo alle cose “serie”, per la befana mi sono fatto un regalino ovvero mouse e tastiera nuovi.

Con le mie nuove esigenze da gamer ho preferito tornare ad un mouse massiccio e con il classico filo dunque ho preso un Trust GXT 25, molto comodo e si uniforma perfettamente nella mia manona. Durate il gioco non batte ciglio e non mi fa perdere le partite bestemmiando perché si sono scaricate le batterie durate una sessione di Killing Floor.

Per quanto riguarda la tastiera ho scelto di non spendere un capitale per una meccanica retroilluminata e dunque ho escelto una Logitech k750. Nera, forme arrotondate e pannelli solari che garantiscono vita eterna alla batteria di questa bellezza. I tasti ad isola sono comodissimi e ogni volta che ritorno a scrivere su una tastiera classica mi chiedo come facevo a vivere prima.

Entrambe le periferiche fungono out-of-the-box con Linux e anche su Windows non c’è bisogno di installare driver. Tuttavia ogni tanto ho la curiosità di vedere lo status della batteria della tastiera. Infatti per quanto riguarda la quantità di luce ricevuta la Logitech k750 offre due pratici led che ci avvertono se è ben illuminata ma per quanto riguarda la vera percentuale di batteria dobbiamo usare l’applicazione di Logitech che ovviamente è solo per Windows.

Fortunatamente la comunità open source ci da sempre una mano e su AUR ho trovato Solaar. Si tratta di un programmino che monitora lo status della batteria dei dispositivi che usano il pennino wireless Unifying, come ad esempio la mia Logitech k750:

yaourt -S solaar

Una volta installato il pacchetto dovremo solo staccare e reinserire il pennino, fatto questo il programma ci dirà esattamente quanta batteria ci rimane 😀

solaar

:# /dev/null/