KDE: fixare la gestione del doppio monitor

KDE gestisce un po alla cazzo di cane i sistemi con doppio monitor. Ad ogni riavvio i settaggi si resettavano e mi ritrovavo con due monitor clonati totalmente inutili. Per tornare ad avere un monitor esteso in modo permanente ho dovuto installare il nuovo gestore dei display sviluppato dal team di KDE (non capisco perché non sia diventato quello di default già su KDE 4.13):

sudo pacman -S kscreen

kscreen

Fatto questo settate come credete i monitor e godetevi i vostri porni il vostro desktop.

:# /dev/null/

Fonte

Le magie del doppio monitor

In un uggioso venerdì (che tanto uggioso non è visto che oggi scopro che è saltata la puntata di The Big Bang Theory) stanco delle solito risoluzioni del mio monitor (un 19 pollici in 4/3, si il mio 22 pollici è stato confiscato al padre visto che ha rioccupato il vecchio fisso [Leggi ha riformatto tutto perché IL SUO windowsXP era una fabbrica di virus], quindi ciao ciao schermo da 22 per il momento) mi sono deciso a provare le magie del doppio monitor.

Cosi ho preso l’uscita VGA del monitor da 22 pollici e l’ho collegata al piccino, poi ho detto a Scotty di dare energia e fu magia, in appena 5 secondi avevo il monitor grande riconoscito, ho solo dovuto scegliere quale risoluzione settare per il monitor secondario (1680×1050) e il desktop esteso era già bello e pronto per essere usato.

Il tutto è stato realizzato sulla mia Arch con KDE 4.8 con una scheda video intel integrata:

[picchio@luke ~]$ lspci
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation N10 Family Integrated Graphics Controller (rev 02)
00:02.1 Display controller: Intel Corporation N10 Family Integrated Graphics Controller (rev 02)

Ok adesso vado a calmare le mie erezioni multiple con StarWars, che la Forza sia con voi!

:# /dev/null

PS: Si ok utilmamente sto scoprendo cose come l’acqua calda ma che ci volete fare 😛

PSS: Condivido con voi anche il mio post su FriendFeed.