[Windows 10] WSL: dove si trova la mia /home ?

Ieri sera mi sono ritrovato un attimo spiazzato. Avendo scaricato un file tramite uno script bash con WSL (Windows 10), ovviamente pornografia della peggior specie tutto fatto per la scienza ovviamente, non riuscivo a trovare la directory /home da Explorer cosi da poter copiare il file sul mio NAS. Quindo dopo una breve ricerca su Google ho trovato la risposta. La nostra /home si trova su:

C:\Users\\AppData\Local\Packages\CanonicalGroupLimited.UbuntuonWindows_79rhkp1fndgsc\LocalState

Dunque una volta trovata la directory giusta ho potuto copiare il file desiderato sul server dei pornazzi NAS senza problemi.

WSL

:# /dev/null/

Fonte

Annunci

[Windows 10] Installare Windows Subsystem for Linux

Piccola nota personale, avevo bisogno di testare uno script bash al volo ma avevo solo Windows 10 a disposizione, cosi ho deciso di abilitare Windows Subsystem for Linux. È un operazione veramente banale, aprite Powershell con i poteri di admin e poi scrivete:

Enable-WindowsOptionalFeature -Online -FeatureName Microsoft-Windows-Subsystem-Linux

Fatto questo riavviamo Windows quando viene richiesto e dopo il reboot apriamo lo store di Microsoft e installiamo la versione di bash che preferiamo. Io ad esempio ho scelto quella di Ubuntu.WSL.png

Dopo aver scelto la versione di Bash apriamo il collegato chiamato come la distribuzione che abbiamo scelto, aspettiamo qualche minuto per la configurazione e immettiamo il nome utente e la password per l’ambiente Linux. Fatto questo saremo pronti per avviare gli scrit bash per il lancio dei nostri missili nucleari e ovviamente anche per evocare satana e le squillo di lusso.

:# /dev/null/

Fonte

Cose da Nerd #7

Dopo aver rilasciato il mio script updateautomagico in molti mi hanno fatto notare che con l’ultima relese di ubuntu esso non fungeva, infatti da utente Debian non mi sono ricordato che su Ubuntu aptitude è stato rimosso (da leggere sempre come “immensacazzatadelloziomark”).

Per ovviare a questo piccolo problemino ho deciso di rilasciare la versione 0.3 di updateautomagico.

Eccovi il codice;

Ed il link del download diretto.

Questa relese non porta sostanziali cambiamenti al comportamento dello script (anche perché è nato con l’idea di essere semplice ed immediato), ho aggiunto un “sudo dist-upgrade -y” e un controllo di sicurezza ovvero prima di cominciare l’update lo script controllerà la presenza di aptitude nel sistema e se non lo troverà lo installerà automagicamente (ovvero ho aggiunto un “sudo apt-get install aptitude -y“). Visto che il rilascio è parecchio vicino al nasale ho deciso di soprannominare questa relese “Xmas edition”.

In futuro non prevedo altri rilasci ne aggiornamenti tuttavia ho deciso di continuare la esperienze di nerdeggio provando a creare una piccola interfaccia grafica per il mio script usando BUC.

ecco cosa ho realizzato grazie a buc

Tuttavia la cosa è ancora in fase SuperIperAlphaBetaGamma, ovvero la GUI esiste ma non ne vuole sapere di lanciare lo script da me indicato (ovvero updateautomagico), avviandolo da terminale sembra che abbia problemi con sudo

ecco il problema..

In pratica il sistema gli chiede la password dell’utente ma a me non viene visualizzato nessun avviso quindi l’applicazione non ottiene i permessi (che già ha!) e lo script non può avviarsi (almeno cosi penso).

Lanciando buc da root sembra andare in freeze e poi non fa una beneamata fava, quindi sicuramente sbaglio io qualcosa, magari chi ne sa più di me può illuminarmi ecco qui il codice del file .mc

Per il resto buon nasale a tutti e felice anno nuovo 😀

UPDATE:

Ragazzi grazie mille!! Grazie ai suggerimenti di Roberto e di Roxshannon sono riuscito a far funzionare la GUI realizzata con Buc 😀

vedete adesso funge perfettamente 😀

Sembra che freezi ma non è cosi infatti dopo pochi secondi ingrana e ci rilascia il log che adesso è possibile visualizzare usando anche la GUI grazie all’introduzione nel .mc del tag textlog 😀

Visti i progressi fatti adesso “updateautomagicoGUI” è disponibile per il rilascio 😀

Ecco qui updateautomagicoGUI v0.2, ho citato nell’about i due commentatori che hanno permesso il suo corretto funzionamento 😀

Vi ricordo però che per far funzionare la GUI è necessario che sia installato Buc e che lo script deve trovarsi nella stessa cartella del .mc

:# /dev/null/

PS: Ovviamente essendo tutto sotto GPL potete modificarvi lo script per usare apt-get oppure potete eliminare il controllo delle presenza di aptitute se già l’avete installato.