Progetti amatoriali: Ubuntuzilla-Graphic

Questa notte per la serie “DeliriNotturni” io e il mio prossimo maestro di Html/Css e Javascript ci siamo messi a dare gli ultimi ritocchi al nostro nuovo gingillo, se ci avete seguiti su twitter forse lo saprete, se non avete twitter be ora ve lo spiego.

“Era un notte buia e tempestosa….cioè faceva un caldo porco, cosi io Gianguido, Cxunix e PTKthebest (followateli ne vale la pena!) stavamo come nostro solito cazzeggiato/porneggiando su twitter (erano circa le 2 di notte), ad un certo punto su twitter arrivano i mie cinguettii con le mie bestemmie per via del rapace delle mail, cosi una volta risolto il tutto mi sorge un strana idea”:

“Perché non creare un’interfaccia grafica per il mio tool da terminale preferito ?!”

Cosi twittando l’idea trovo l’immediata l’approvazione di PTKthebest che butta giù in men che non si dica le prime 90 righe di codice.

Cosi eccoci qui, due notti dopo, dopo ore dedicate al cazzeggio/testing/scrittura del codice (lui scriveva io cazzeggiavo/testavo il tutto perché lui sta su Fedora xD) a presentarvi il nostro progetto 😀

Ubuntuzilla-Graphic:

Come forse avrete intuito questa è una semplice interfaccia grafica che avvia le procedure di update e di rimozione di Firefox e di Thunderbid sfruttando quel potente tool che è Ubuntuzilla.

In pratica il programmino non fa altro che richiamare il terminale e avviare la procedura selezionata 🙂L’interfaccia è stata pensata per la prima volta da Gusions a cui avevo sottoposto per la prima volta la mia idea, ma è stata realizzata in GTK+ da PTKthebest.

Il mio contributo oltre all’idea iniziale è stato la creazione dell’icona del programmino 😀Che dire non è gran cosa ma è pur sempre un aiuto a coloro si avvicinano per la prima volta ad Ubuntu e sono po riluttanti ad usare il terminale, questo gli addolcirà la pillola.

Per adesso il programma non è pacchettizzato in .deb ma è disponibile un file avviabile (oltre ad i sorgenti) chiamato “uz_graphic” basta cliccarci sopra e il programmino si avvierà (potete anche creare un collegamento al menù se volete ) 😀

In futuro si prospetta la totale scomparsa del terminale e l’utilizzo di un barra di processo (stile gdebi) e di alcuni popup di conferma (oltre a quello per l’ingresso della password di root).

PS: Si lo sfondo è davvero porcello xD

PS#2: Si ultimamente passo svariate ore su twitter, io AMO questo Social Network.

PS#3: Si prospetta la nascita di un “Picchio Twitter Client” 😀

PS#4: Ovviamente il programmino è sotto GPL 🙂

PS#5: Il progetto non è stato realizzato da Gusions per via della sua ex porcona, ma questo è stato positivo perché cosi ho potuto conoscere e cazzeggiare meglio con PTKthebest 😀

Impossibile cazzeggiare: Pacchetti danneggiati!

Ok ero li tutto contento in attesa degli update per docky e altre cose sbav….no aspettate mi devo limitare, allora ero li in attesa che il gestore degli update mi installasse appunto gli updates e………………..be si mi parte abbondantemente la bestemmia:
Cosi cerca di qua e cerca di la, trovo varie discussioni su problemi simili sul forum di Ubunti-it, che riassumendo suggerivano tali comandi:

sudo apt-get install -f

sudo apt-get autoclean

sudo apt-get clean

sudo apt-get autoremove

Ma non poteva mica essere cosi semplice, no no!(mia reazione ai tentativi falliti)

Ovviamente anche facendo pulizia il tutto restava smerdato, cosi mi sono rivolto a Lippol che per volere divino/alieno ha perso la sua connessione a tempo indeterminato, quindi dopo alcuni minuti di riflessione su Futurama grazie al professore sono quasi arrivato alla soluzione:

Infatti mi son detto ma perché non fare come in ambito rolling relese, mi spiego meglio, perché non provare a comandare da terminale gli updates cosi come faccio su Sidux.

Cosi ho dato un bel: sudo apt-get upgrade

e gli aggiornamenti partono!

Ma ovviamente per il volere divino/alieno non tutti gli updates vengono effettuati, infatti gli updates di docky e del kernel non vengono eseguiti dal precedente comando.

Cosi mi rivolgo al mio semiDio preferito: Lightuono(lightuono ogni volta che entra su pidgin)

Che mi ha subito illuminato la via e mia ha condotto alla redenz….no, mi ha condotto alla soluzione para-divina:

sudo apt-get dist-upgrade

Cosi come per magia aiutato dai super poteri di super mucca…
….sono riuscito ad aggiornare e a risolvere il problema degli invisibili pacchetti danneggiati, si si invisibili, perché aprendo Synaptic non trovava nemmeno l’ombra di un pacchetto danneggiato (bha misteri di APT).

Tutto e bene quel che finisce bene 😀

>>> Dev Null 😛

PS: Giuro ho riletto tre volte il post e non ho visto errori, ma essendo umano posso sempre sbagliare quindi vi prego se ne trovate segnalateli nei commenti grazie 😀

PS#2: Prima del verificarsi dell’errore ho installato questo programma aggiungendo i ppa suggeriti, forse i problemi sono originati dal quel ppa.

Update: Thunderbird 3.0.2

Salve ragazzi bentornati, oggi voglio segnalarvi che è da poco uscito un update per il nostro amato rapace delle mail.

Adesso siamo giunti alla versione 3.0.2, per aggiornare il tutto vi consiglio di utilizzare il nostro mitico Ubuntuzilla 😀

Allora aprite il nostro “sbavoso” terminale e digitate:

ubuntuzilla.py -p thunderbird
Il comando -p thunderbird va ad indicare ad ubuntuzilla che voglio operare su Thunderbird, infatti di default se diamo il semplice comando ubuntuzilla.py lui andrà a controllare solo gli update per firefox.

Come al solito rispondiamo “y(es)” a tutte le domande e selezioniamo la nostra lingua con il numero 25.
Cosi entro pochi minuti avremmo terminato l’update 😀
Questo ultimo update non porta grandi novità ma si concentra solo sul bugfixing dei bug noti.