Habemus Raspberry Pi!

Con un leggero ritardo è arrivato! Arrivato finalmente nelle mie mani ed io ero tipo “My precioousss!”. Il Raspberry Pi è giunto a me in piccolo pacchetto dal Regno Unito ed è quasi subito piaciuto a tutta la famiglia, la nonna è rimasta “alluccata” dalle minuscole dimensioni dei micro-processori, che si vedono perfettamente dal case trasparente che ho ordinato assieme al Raspberry.

Madre e sorella sono rimaste perplesse dalla mancanza del modulo WIFI, mentre mio padre, subito dopo il boot, mentre stavo navigato con Midori ha esclamato:

MA NON HAI INSTALLATO L’ANTIVIRUS?!

Una volta calmato il padre, e spigato che Debian è sempre Linux quindi niente vairus, ho iniziato un po a giocare un po con il mio Raspberry semplicemente meravigliato di quanto il boot di mamma Debian sia veloce su questa macchina.

Una volta concluse le prime erezioni e connesso l’aggeggio ad un cavo ethernet ho cominciato a dare uno sguardo al demone SSH, scoprendo con gioa che è esso è già installato e configurato! Ottimo dire, bravi i ragazzi del team di Raspbian. Successivamente ho aggiornato la lista dei pacchetti di APT e ho installato transmission e il suo demone:

sudo aptitude install transmission transmission-daemon transgui

Il comando si porta dietro alcune dipendenze e dopo pochi minuti eccovi pronti a scar…no momento c’è da configurare il file di config del demone di tranmission! In giro si trovano trentordici mila guide, io mi sono affidato ai ragazzi di Debianizzati.org.

Dopo aver installato il tutto fermiamo il demone:

sudo /etc/init.d/transmission-daemon stop

poi editiamo questo file:

sudo nano /etc/transmission-daemon/settings.json

Al suo interno troviamo varie voci, quelle che interessano a me (e credo anche a voi luridi sporcaccioni) sono solo 3:

download-dir

In pratica è la directory dove andrete a scaricare i file, di default punta su /var/lib/transmission-daemon/downloads, ora io ho usato una scheda SD da 16GB ma inizialmente tale schedina viene vista come da 2GB, questo perché il file ISO di Raspbian è creato per memoria di massa più piccole, per ovviare a questo problema il team della distribuzione ha creato un tool, chiamato raspi-config, per ampliare lo spazio della scheda SD in modo da usarlo nella sua totalità:

sudo raspi-config

Vi comparirà un menù voi selezionate la voce: expand_rootfs

Una volta eseguito il processo vi chiedere se volete riavviare, voi fatelo e al reboot avrete a disposizione l’intero spazio della vostra scheda SD, ad esempio ecco la mia situazione:

picchio@raspberrypi ~ $ df -h
Filesystem Size Used Avail Use% Mounted on
rootfs 15G 1.5G 13G 11% /
/dev/root 15G 1.5G 13G 11% /
devtmpfs 220M 0 220M 0% /dev
tmpfs 44M 228K 44M 1% /run
tmpfs 5.0M 0 5.0M 0% /run/lock
tmpfs 88M 68K 88M 1% /run/shm
/dev/mmcblk0p1 56M 17M 40M 30% /boot
/dev/sda1 30G 16K 30G 1% /media/PornoUSB

Una volta fatto questo potete creare una dir personale che userete come punto per scaricare tutto i vostri file:

mkdir Scaricati

ora potete modificare la stringa del file di poco fa, e al posto della dir di default mettete ~/Scaricati, oppure se lo volete potete lasciare quel parametro invariato, io per mie elucubrazioni personali ho fatto cosi ma voi potete scaricare i vostri porni file dove volete, l’importante è avere i permessi per usare la directory.


rpc-whitelist-enabled
&& rpc-authentication-required

Questi due devono essere settati su false, a meno di non voler aggiungere gli indirizzi IP delle vostre macchine, cellofoni inclusi, dentro il file di config del demone. C’è anche la possibilità di settare password e altra roba ma visto che nessun estraneo è connesso alla mia rete locale ho optato per un accesso libero a tutte le macchine di casa.

Una volta editato il file di config a nostro piacere possiamo riavviare il demone:

sudo /etc/init.d/transmission-daemon start

Avviato questo saremo in grado di connetterci ad esso da una qualsiasi delle nostro macchine digitato sul nostro browser: http://Indirizzo_IP_Del_Rasberry:9091

Se tutto è andato bene ci dovrebbe comparire una schermata simile a questa:transmission_deamon

Salvatevi l’indirizzo come bookmarks cosi non dovrete ridigitarlo ogni volta , potete anche crearmi una specie di WebApp usando Chromium se vi va.

Dunque una volta giunti qui siamo pronti a scaricare i porni in FULLHD H24 goderci il nostro muletto pienamente funzionante. Quando il file sarà scaricato possiamo trasferirlo con il comando mv nella penna USB oppure copiarlo sul vostro pc via rete usando scp.

Personalmente preferisco lasciare il Raspberry sempre accesso perché consuma meno di una decina di wat e poi in caso di sbalzi di corrente preferisco friggere un robo da 45€ invece del mio pc fisso che ne vale 400€.

Dunque gente per adesso è tutto, vi lascio qui qualche immagini della creaturina 😀

#: /dev/null/

PS: Nella prossima puntata vedrete il picchio (aka me) alla prese con il rasbperry e PCSX, vediamo se sarà in grado di reggere i giochi della PSone.

PSS: riesco a connettermi via ssh usando l’IP del cosino ma se uso l’hostname (tipo: ssh pi@raspberrypi) invece mi piglia a pesci in faccia, pare non sia un problema solo mio, appena ho tempo lo risolvo e vi scrivo due righe su come fare magari è utile anche voi.

PSS: Per chi volesse sapere dove comprarlo e in quanto tempo arriva, ho già risposto a tale domanda su Google+ e FriendFeed ma per sicurezza la riscrivo qui:

Ho comprano il Raspberry da qui (usando un conto Paypal) il costo del pc+case+spedizione e di 45€. Il pacco arriva per posta ordinaria in più o meno 20 giorni (ti spediscono una email appena hai effettuato il pagamento e lo specificano li). Dal sito è possibile acquistare anche cavi HDMI, alimentatori, schede SD e altri accessori che vi arriveranno con il medesimo pacco.

Altre Fonti: RaspbianFAQ

Del doman non vi è certezza…

Del domani non vi è certezza questo è certo, con la chiusura di Megaupload anche gli altri servizi di file sharing stanno capitolando, quindi mie cari in questo momenti di magra ho una sola cosa da dirvi:

QUANDO FINITE DI SCARICARE STATE IN UP CAZZO!STATE IN UP

Del doman non vi è certezza…ma nella rete torrent la Forza scorre potente e che la forza sia con tutti voi!

PS: Si scusate questo è un piccolo post alla cazzo di cane ma mi dovevo sfogare perché hanno chiuso megaporn!

Useremo un fottutissimo proxy allora °_°

È di qualche giorno fa la notizia che tutti i provider italiani bloccheranno l’accesso al famoso portale torrent btjunkie.org (sotto ordine della Magistratura ovviamente le major in Italia ancora non hanno tutto questo potere), decisione a mio avviso inutile fatta per fare notizia e per dare fastidio più che per bloccare i download illegali (anche se in Italia non è illegale scaricare ma è illegale caricare in rete e poi condividere tali materiali, anche se non sono molto aggiornato sull’argomento quindi la legge può essere cambiata) visto che basta poco per aggirare il blocco e questo bloccherà si e no una decina di niubbi e tale decine userà google per cercare la soluzione e quindi non bloccherà nessuno alla fine.

Quindi come tutti i nerd che si rispettano useremo un fottutissimo proxy per scaricare…le nostre distro preferite presenti in quel portale °_°

Per prima cosa apriamo Firefox (o Iceweasel se usate Debian, o IceCat se avete sogni erotici con degli GNU) e installiamo FoxyProxy, una volta fatto questo cerchiamo un sito che ci dia dei proxy eccovene uno suggeritomi su twitter (ringrazio colui che me lo diede ma non ricordo il nome in questo momento).

Bene ora copiamoci quello che ci serve e incolliamo i dati dentro il riquadro che ci apparirà quando clicchiamo su “nuovo proxy”

è una cosa semplicissima vedete °_°

In fine spostatevi nella tab “generali” e date un nome al proxy, io ad esempio ne uso uno tedesco cosi l’ho chiamato “Proxy Crucco”, in fine cliccate su ok e al riquadro che vi comparirà dopo sempre ok, in fine andate sul pulsantino in basso a destra e cliccateci col testo destro del vostro topo e selezionate il proxy

io uso a random una delle tre e ne ho settata una USA per vedere Hulu °_°

In fine provate a caricare Google e vi comparirà nella lingua del proxy selezionato, tipo a me compare in tedesco o in cinese oppure in inglese quando uso il proxy USA °_°. Se volete sapere l’esatta ubicazione del proxy che state usando potete usare questo sito.

Noterete che la navigazione risulta un po rallentata (a volte anche molto lenta), questo purtroppo è un piccolo inconveniente che si incontra usando il proxy, ma di solito basta cambiarlo con un altra e si vive felici, anche se io personalmente non lo uso sempre ma solo quando ne ho bisogno.

Ora oltre a questo piccolo trucchetto per accedere a btj vorrei condividere con voi anche un piccolo programmino che ho scoperto proprio oggi, si tratta di torrent search, come ci suggerisce il nome non è altro che un programma per cercare torrent che poi potremmo dare in pasto a Trasmission 😀 (ci scarica il file torrent nella home dir)

ecco torrent search ha un'interfaccia molto semplice e gradevole 😀

Lo trovo molto comodo e ci evita di girare nei vari tracker torrent per trovare il torrent migliore per…scaricare le nostre distro GNU/Linux.

:# /dev/null/

PS: Ovviamente potete trovare un addons simile anche per Chromium (su Opera penso che la funzione sia integrata).

PS#2: Ovviamente con questo post non voglio mica incitare i download illegali, voglio solo ricordare a quelle teste di minchia delle major che il traffico P2P non è usato solo per scaricare materiale illegale e che un semplice blocco non serve a fermare gli internauti ne tanto meno le azioni illegali.

Fonte