Firefox 3.6 su Debian!

Ok con tutto il rispetto per lo zio richard ma io personalmente mi sono rotto di Iceweasel visto che è fermo alla versione 3.5.9, mentre su Firefox siamo già alla 3.6.3

Cosi spinto dal mio amore per il volpino di fuoco ho deciso di scaricare dal sito di mamma mozilla l’ultima relese stabile di firefox e di installarla sul mio sistema.

Una volta scaricato il tar.gz2 mi è tornato in mente che firefox, come molti altri programmi per il pinguino, si può avviare anche senza installazione, in oltre iceweasel usa le stesse cartelle e le stesse dipendenze del volpino quindi in teoria non dovremmo installare di nuovo i nostri addons.

Quindi ho decompresso il file tar.bz2 di firefox sulla mia home, sono andato dentro la cartella decompressa e ho cliccato sul file chiamato “firefox”:

E magicamente Firefox si è avviato! Con tutti i miei addons e i mie bookmarks già caricati!
Cosi tutto contento apro il gestore del menù di KDE e aggiungo la voce di firefox:
Una volta fatto ci ritroveremo firefox nel menù e potremo aggiungere il lanciatore anche sulle nostre dockbar 😀

We Love Firefox

PS: io personalmente ho usato quest’icona al posto di quell’ufficiale 😀

Le mie K #5: KcheckGmail

“Uuuuaaaa” La mia prima impressione quando sono venuto a conoscenza del demone che si occupa di notificarmi le nuove mail di gmail.

“Ma @#@[@#@” le mia parole dopo aver provato quel demone (un nome azzeccato in questo caso).

Ma partiamo dal principio, allora installo sto demone:

sudo apt-get install kcheckgmail (non so se è presente anche nei repo di ubuntu)

Avvio e lo configuro:

Ok si avvia e…..mi restituisce un errore criptico:
Aaaaaaaaaa e che ca$$o significa?!

Aprendo il manager del demone mi sorge un dubbio:
Vedete nel form della password ? Si ecco quei tre puntini NON sono la mia password che è composta da molte più lettere e numeri, quindi o sono stato io a sbagliare (visto che avevo più finestre aperte contemporaneamente magari ho digitato solo parte di essa e non me ne sono accorto) oppure chissà per quale motivazione divina si ostina a inserire la password che vuole lui.

Anche perché non riesco ad accedere al portafoglio di sistema con tutte le sue relative password e impostazioni (cosi da poter vedere la password che si è salvato), infatti nel menù non lo trovo e e sulle impostazioni di sistema non vi è traccia di esso (su gnome invece è presente nel menù di sistema).

Voi avete questo problema ? Sapete come accedere al portafogli ? Usate altri demoni simili ?

Le mie K #4: Risvegliamo Shutter!

Il nostro supremo maestro Lippol oggi ha risposto al mio appello riguardante shutter, cioè su quel problema che impediva a shutter di abilitare l’opzione “modifica” subito dopo l’installazione su Sidux:
Come potete notare l’icona “modifica” è perennemente in grigio, ma basta installare queste dipendente per attivarla:

sudo apt-get install libextutils-depends-perl libextutils-pkgconfig-perl libgoo-canvas-perl libgoocanvas-common libgoocanvas3 pkg-config

Adesso riavviando shutter potrete modificare quello che vi pare 😀Have a nice day 😛