È nato! È nato!

No non Gesù ! Non sto mica parando della settimana d’avvento ! La mia attesa è giunta al termine dopo 5 mesi di gestazione! Il mio nuovo bimbo è giunto fra noi ! E sono giunti doni di incenso e mirra….no aspettate storia sbagliata !

I doni ( No non quelli della morte grazie ) in realtà sono un processore dual core da 2.7GHz (modello E5400 economico ma potente) , 1GB di ram (DDR2) e un disco fisso da 500GB (della barracuda) il tutto correlato da un bellissimo case nero e un masterizzatore DVD che fa sempre comodo, ah si ! Al suo interno ho trovato una figherrima quanto inutile lucetta multicolore che varia tonalità ogni secondo, il tutto per la modica cifra di 300 euri! (compresi 15 euri per la pennetta wifi della eminent,lo stesso modello che uso sul fisso più vecchio l’EM4454 un’ottima pennetta wifi che è possibile usare sin da live cd perché provvista di ottimi drivers open 😀 )

Si ma aspettate un po di storia :

Tutto cominciò il natale scorso quando il mio amato notebook HP nx7300 (poi resuscitato per qualche mese) è leggermente schiattato e nel contempo ( vedi la fortuna ) l’alimentatore del mio pc fisso ( oggi ancora funzionante e in attività ) decise di concedersi la sua vacanza nasalizia quindi cominciai a scegliermi ( o meglio cominciai a pensare ) un nuovo erede che sostituisse i miei poveri bimbi.

Successivamente il babbo tirò fuori il suo coltellino da McGyver e automagicamente tirò fuori dalla sua tasca un nuovo alimentatore. Sempre in quel periodo visti i miei buoni risultati scolastici ( tranne in matematica ovviamente ) mia nonna decise di regalarmi l’ormai famoso piccino. Tuttavia il fratellone ( ovvero il precedessore del nuovo arrivato ) aveva ormai compiuto i suoi anni ( 6 anni di onorato servizio dedito allo frenato smanettamento/cazzeggio/porneggio ) quindi restava sempre aperta la possibilità di un upgrade generale. Quest’estate quindi ho dato il via all’operazione “DevoRisparmiarePersuverchioAltrimentiColCazzoCheLoVedoIlPcNuovo” .

Quindi eccomi qua a narrarvi la mia prima orgasmica esperienza col nuovo bimbo.

Aluura da dove comincio…ah si, entro nel negozio di informatica e chiedo al nerd occhialuto davanti a me :

Io: No senti non è che ciai un computer economico ma abbastanza potente da porneggiare in santa pace ?

Nerdazzo: Eccome no ?! Vedi quel robo lassù ? ( mi indica un case con in basso a destra un piccolo ma piiiiccolo bigliettino ingiallito con su scritto un prezzo a dir poco gastronomico ) Dovrebbe andare bene.

Io: Si ma…na cosa più economica ?

Nerdazzo: Si ma poi devo smanettaare col bios…devo ordinare il tutto..alla fine non ti viene molto di meno il salasso.

Io:  E se te lo porto a pezzi e me lo monti ?

Nerdazzo: Ma cosa ?

Io: Il computer !

Nerdazzo: Ma..forse..con 2-3 giorni di preavviso…magari..ci posso pensare…

Io: Ok te porto i pezzi.

Nerdazzo: Ok anticipo ?

Io: Ciccio ho solo 5 euri bastano ?

Nerdazzo: Vabbuò.

Quindi alla fine della favola ho recuperato i pezzi  ( in pratica me li ha ordinati lui dopo molte altre disquisizioni sull’effettivo risparmio del salasso ) e me li son fatto montare quindi tipo 24 ore dopo il bimbo era a casa tutto nuovo fiammante pronto ad essere sverginato dal sottoscritto.eccolo in tutto il suo splendore *_*

Già che c’ero ho deciso di mia iniziativa di inserire due componenti che avevo sul precedente computer (poi rimpiazzati da pezzi nuovi), un banco ram e una vecchia scheda video Ati Radeon X1300 (ora sostituita sul fratello maggiora dalla Ati HD 4850).

E qui cominciano le bestemmie, bioparco di qua, orcozio di la insomma lo schermo dopo l’installazione della bastarda (la scheda Ati) mi sparava un triliardo di colori in faccia senza darmi l’ombra del bios, cosi a colpi di imprecazioni la eviro a forza dal mio bimbo e il bios ricomincia a farsi vedere sul monitor ( il monitor è stato ripreso dal camerino dopo 1 anno di inattività, è un vecchio LCD Acer da 19 pollici che fa ancorai l suo lavoro egregiamente anche dopo quasi 8 anni di vita) quindi parto con l’installazione del sistema operativo ma ovviamente non potevano finire qua le bestemmia no!

Infatti non so il perché il banco ram da me aggiunto (da 1GB DDR2) dava problemi o forse era maledetto dagli Zulù chi lo sa, insomma mi mandava in kernel panic il live cd di Mint (errore di scrittura sulla ram era l’errore) quindi decido di rimuoverlo e tutto automagicamente torna a fungere come Linus comanda!

Quindi installo Julia (si insomma Linux Mint10 aka ubuntu 10.10) e partono gli orgasmi multipli causati dalla scelta dello stile del sistema ingenerale, icone magnifiche (le faenza mica so schemi), tema bianco che assomiglia tanto al gatto delle nevi e il soliti ottimi set di wallpapers mintiani 😀

Non vi posto immagini dell’installazione perché ne trovate già a bizzeffe in rete vi do solo alcune schermate inerenti alle specifiche del sistema:

ecco le specifiche del bimbo *_*

ecco i due bellizzimi core *_*

ecco le specifiche del procio *_*

eccovi il disco fisso da 500Gb *_* è un barracuda!

Non ho altro da aggiungere a parte il mio immenso stupore orgasmico nel notare come i due core non soffrano per nulla se ad esempio copio 15Gb d musica e nel contempo tengo aperto thunderbird e chromium *_*

:# /dev/null/

Update: Al nuovo bimbo ho aggiunto anche una fiammante scheda video Nvidia GT 240 *_*

Cose da nerd #5 Conky!

Un vero nerd dopo essersi configurato fluxbox non può far a meno di dotarsi di una chicca come conky (si be se usiamo un wm come fluxbox non possiamo mica usare una dock super ciuccia risorse ?) quindi diamo fuoco alla polveri!

nerd face

ecco la faccia che dovreste avere alla fine del post xD

Per prima cosa installiamo conky con un bel sudo aptitude install conky e poi creiamo nella nostra home un file chiamato .conkyrc e incolliamoci questo ( attenzione le parti preceduti da “#” sono commenti non interpretati da conky mentre quelli preceduti da “$” sono dei comandi speciali di conky):

background yes # significa che avremmo conky sul desktop e non in una finestra separata
use_xft yes
xftfont Myriad Pro:size=13 #gestisce il font e dimensione dei medesimi
xftalpha 0.8
mail_spool $MAIL
update_interval 1.0
total_run_times 0
own_window yes
own_window_hints undecorated,sticky,skip_taskbar,skip_pager
own_window_type normal
own_window_transparent yes
own_window_colour black
double_buffer yes
minimum_size 310 12
draw_shades no
draw_outline no
draw_borders no
draw_graph_borders yes
stippled_borders 8
border_margin 4
border_width 1
default_color FFFFFF
default_shade_color FFFFFF
default_outline_color FFFFFF
# questi comandi sottostanti indicano la posizione di conky nel desktop in questo caso è settato su “top_right”
#alignment top_left
alignment top_right
#alignment bottom_left
#alignment bottom_right
#alignment none
gap_x 25
gap_y 35
no_buffers yes
uppercase no
cpu_avg_samples 2
net_avg_samples 2
override_utf8_locale yes
use_spacer left
TEXT #questo spazio sarà la parte superiore di conky e dovrete modificare “OS” con il vostro e “Utente” con il vostro nome utente
Utente: Picchio – Uptime: ${uptime}
OS: Debian Gnu/Linux
kernel: $kernel
Architettura: $machine
$stippled_hr #questo è uno spazio vuoto
Processi: $processes Applicazioni: $running_processes
Nome: ${alignr} PID CPU% MEM%
${color 2222ff}${top name 1} ${alignr} ${top pid 1} ${top cpu 1} ${top mem 1}
${top name 2} ${alignr} ${top pid 2} ${top cpu 2} ${top mem 2}
${top name 3} ${alignr} ${top pid 3} ${top cpu 3} ${top mem 3}
${top name 4} ${alignr} ${top pid 4} ${top cpu 4} ${top mem 4}${color}
${color 00ff00}RAM: $memperc% ${membar} ${color}

Quindi ecco come ho sistemato la mia conky dopo aver usato come punto di riferimento questa fantastica guida:

ecco il mio desktop su fluxbox con conky

È davvero riuscita bene anche se non è proprio opera mia ma l’essermi dovuto documentare sulla configurazione di conky e poi aver adattato a mio piacere i vari settaggi è stato bello. Oltre tutto con la guida che vi ho linkato sopra potrete fare anche voi la stessa cosa 😀

:# /dev/null/

PS: Per chi fosse ancora più pigro di me consiglio conky wizard una GUI davvero ben fatta per configurare conky 🙂

Cose da Nerd #4

Ben tornati ad una nuova puntata di cose da nerd!

la nostra tipica faccia da nerd

Al nerd oltre al classico smanettamento piace molto giocare e cosa c’è di meglio dei vecchio giochi vintage per darci delle sane ore di divertimento virtuale ? (ovviamente potete rispondermi come nomi tipo “Assansin’s Creed” oppure “Call of Dudy 4” o magari “Half Life 2” ma visto che sono un po romanticone mi piace tuffarmi nei vecchi giochi da console che usano a casa aulla mia vecchia console o sul pc di mio padre in ufficio).

Oggi voglio segnalarvi alcuni si che raccolgono i nostri vecchi miti digitali:

http://c64s.com/

Come dal nome questo sito contiene i classici del mitico commodore 64 ma non solo anche della SNES, del nintendo ad 8bit e alcuni giochi per DOS 😀

Insomma una vera miniera d’oro! Io ad esempio mi sono gettato nella prima avventura del nostro panettiere (?) preferito Mario Bros!

ecco il mitico mario!

VirtualNES

Come da titolo anche questo sito indica il nome della mitica console qui ho trovato il must dei giochi vintage quello che è sbancato ovunque: PacMan! (no Archeri state calmi non parlo del vostro gestore di pacchetti xD)

gnam gnam gnam gnam

Che altro dire se non Buon divertimento!

:# /dev/null/