Ca$$o quanto è leggero!

Ebbene si è stata la mia prima esclamazione dopo il primo avvio/smanettamento, il live usb si carica in 30 secondi e dopo l’installazione in 15 secondi è tutto pronto!

Ma aspettate andiamo con calma, vi ricordate cosa è successo l’ultima volta che ho tentato di installare Arch ?*

Si be non è andato molto bene cosi da quel giorno ero rimasto con un partizione sul mio piccino vuota, e dopo 10 giorni di “tour de force”* per l’uni* (si da oggi sono in vacanza! Lo studio si ricomincia dopo il 15 agosto) ho deciso di riempire quel vuoto testato un DE alternativo a Gnome che non sia né KDE né XFCE.

Scartando l’idea di E17 per vari motivi (aka istabilità e poche distro disponibili) ho deciso di provare LXDE cogliendo la palla al balzo con il vicino rilascio della mia isadora in versione leggera 😀
(si ecco la mia piccola isadora in veste…ehm…leggera e sportiva xD)

Ordunque non ho esitato a ri-sverginare* la mia fida pennona da 2gb e a a montarci su la mia isadoroncina 😀
(ecco la mia pennona [ex lettore mp3] insieme al mio fido topo wireless)

L’installazione è rapidissima in 10 minuti e tutto pronto (nella media di ogni distro) e al riavvio si può godere di codesta finestra de login altamente sbavosa:
Devo dire subito che mi aspettavo un sistema molto diverso da quello che è Gnome, ma i ragazzi del Team di Mint come al solito non mi hanno deluso e ho trovato gli stessi tools presenti sullo gnomo e anche la stessa interfaccia oltre a qualche piacevole esclusiva di LXDE come ad esempio:

Leafpad che è la copia sputata del notepad di windows 😀
LXTerminal che è praticamente identico al normale terminal:(si lo so figo il pinguino e ? xD)

Unica cosa che mi ha lasciato un po spiazzato è stato la gestione degli screentop di sistema che ti lascia interdetto per diversi minuti per poi scoprire che gli screentop si andavano a salvare pochi secondi dopo la pressione di “fn+stamp” nella tua home.

Me ne sono accorto dopo aver installato shutter (che si è portato dietro trentordicimila dipendenze), infatti dopo aver fatto alcuni screentop con shutter aprendo la mia home ho scoperto l’arcano mistero che oscurava la funzione “stamp”.

Tutto il resto è nella norma dei DE leggeri infatti trovate molti altri programmi che incontrate usando anche XFCE come Exaile, XFburn, “image viewer”, Xfce4 taskmanger (per qualche arcano motivo esso è usato al posto di quello standard di LXDE), AbiWord, Gnumeric, ecc.

Come file manager abbiamo il famoso PcMan che devo dire non fa sentire la mancanza di Nautilus (anche se dovendo installare dropbox probabile che lo installerò comunque).(da notare la veste grafica in stile Shiki 😀 )

Insomma un parco software davvero completo tuttavia ho installato dei software extra che mi sono sempre utili come skype, ubuntuzilla, Lifera, Chromium* e Geany*.

Non c’è altro da dire se non PROVATELA, almeno un live o almeno datele un opportunità, perché per i netbook e per i pc datati è una manna dal cielo 😀

Note di fondo pagina:

1) Ba roba da nulla un semplice Kernel Panic;

2) Si “tour de force” perché sono mesi che studio e studio quando fino all’anno scorso ero già in vacanza dal 5 luglio!

3) Si dico “uni” perché fa più figo!

4) Avrò installato tipo ventordici diverse distro su quella pennetta, ormai è una veterana 😀

5) sono dipendente da twitter e da ChromedBird xD (oltre tutto firefox non è che sia legerissimo);

6) praticamente il pane per i programmatori e per quelli come me che stanno muovendo i primi passi con html/css.

Update:
Ho installato dropbox e ho installato Nautilus, tutto ok il demone di dropbox funge a meraviglia 😀
Oltre tutto ho anche applicato questa modifica a Xorg, cosi la risoluzione è decisamente migliorata 🙂

Nuovo vestitino per la mia sexy Isadora :D

Salve ragazzi, oggi nella mia mezz’oretta di pausa ho deciso di rinnovare un po il vestitino alla mia sexy compagna di lollate/snamettamenti.(si è proprio lei! Quasi…forse…cioè..)

Sto parlando di Isadora (aka ubby 10.04), che già di suo si presenta con un look niente male e con tutti i bottoni al suo posto (aka i bottoni a destra).

Tuttavia in un impeto di rinnovamento ho deciso di dare una chance ad Ambiance il tema della Lince che diciamola tutta mi faceva rimpiangere shiki (ho testato la lince per un breve periodo sul mio portatile da 15 pollici ed ero impossibilitato ad usare shiki perché la lince ha un suo particolare modo di gestire i temi e molti dei vecchi temi che andavano sul koala ora sulla lince sminchiano che è una bellezza).

Tuttavia avevo da tempo messo gli occhi sui tre bottoncini stile OSX della lince che non mi erano dispiaciuti affatto.

Infatti possiamo notare la differenza abissale tra lo stile dei bottoncini di shiki:
Che sono molto rilassanti e decisamente in linea con lo stile Mintafresca.

Ma paragonandolo al quasi stile 3D dei bottoncini di Ambiance….
Be diciamo che dovendo scegliere io opterei per la seconda vista anche la colorazione verdina che mi fa altamente sbavare.

Ma vediamo come ho sistemato il tutto:
Allora l’interno di nautilus è nello standard, bianco e decisamente elementary come piace a me (di fatti le icone sono le elementary).

Per i pannelli ho adattato lo stile Ambiance che a priva vista sembra più cicciotto di shiki:
Ed infatti è cosi, se notate c’è uno spreco di spazio considerevole:
Notate quei pochi centimetri di differenza che fanno sembrare il panello superiore enorme ?

Certo potrebbe anche essere una mia impressione, oppure potrebbe essere la disposizione del tema o magari il colore o la luce o qualche altra sega mentale.

Ma basta stare a cavillare per adesso ho scelto questo tema e in fondo basta un click e in caso passa la pura 😀

Io personalmente non l’ho impostato come tema predominante ma ho impostato solo i controlli:
E i bordi delle finestre:
In pratica ho lasciato la luminosità di shiki e l’ho mischiato con le “sbavosità” scure e verdi di Ambiance.

Naturalmente non poteva mancare al mio restailing un nuovo wallapaers dai colori scuri, ecco:
Eccovi alcuni link utili/sbavosi:

Il wallpaper;

Il tema;

Le icone.

et voilà lo sbavamento è servito 😀

PS: Se vi va potete suggerire nei commenti la vostra combinazione wallpaper/tema preferita 🙂