Ma a che serve la PayTV?


Il vecchio concetto di PayTV oggi a che serve ?

Mi spiego meglio, ora anche se di rado esco fuori da seminario dell’informatica/software libero oggi vorrei condividere con voi alcune delle mie elucubrazioni post-swich-off.

Come forse saprete in terra sicula il passaggio al tanto atteso (?) digitale terrestre è avvenuto la settimana scorsa (giorno 4 luglio) e risintonizzando i decoder e le tv di nuova generazione siamo entrati a pieno titolo nel mondo delle trasmissioni in digitale.

Se all’inizio l’offerta e la qualità di questo nuovo modo di trasmettere la tv era decisamente pessima oggi possiamo dire che come qualità delle immagini (trasmissioni in 16/9 e alle volte con doppio audio e sottotitoli! Ma solo nei canali nati sul digitale infatti i vecchi 6 canali trasmettono ancora programmi in 4/3 e spesso con immagini sgranate) e dei programmi trasmessi sia veramente arrivati ai livelli della media europea dove non si è più limitati al duopolio Rai/Mediaset (anche se la maggior parte dell’offerta free è ancora dei suddetti ma ci stanno molti altri canali molto carini).

Trasmissioni con poca pubblicità , programmi che prima si trovavano solo nella PayTV (DMAX, Rai 5, Rai 4 sono quelli che mi danno più soddisfazione) e varie repliche di serie TV rendono la tv free all’altezza della PayTV, quindi ormai a che serve pagare una PayTV come Sky ?

Parliamoci chiari io non ho nulla contro Sky, anzi sono stato loro abbonato per decenni perché mio padre è un amate di molti sport tra i quali ovviamente c’è il calcio e a mio avviso (lo dimostrano gli ultimi europei) li le PayTV ancora regnano sovrane.

Ma togliendo gli eventi sportivi (che io seguo pochissimo e quando li seguo trovo tutto in rete molto facilmente anche con telecronaca italiana) rimangono i film. Personalmente guardo pochissimi film e quei pochi ovviamente li reperisco sempre dalla rete ma solo dopo che escono in DVD perché non riesco a sopportare l’audio/video pessimo che si trova nelle registrazioni illegali dei cinema, in oltre se il film mi piace acquisto molto felicemente il DVD (mi capita la stessa cosa con i CD di musica).

Tuttavia sono un grande appassionato di SerieTV in lingua originale e anche su questo versante le PayTV sono avanti, alta definizione, doppio audio, sottotitoli, su Sky ho visto molte serie tv sottotitolate che uscivano in diretta con gli USA e questo ancora non l’ho visto fare da nessuna tv free.

Ma non sempre le PayTv trasmettono le serie tv che piacciono a me spesso la maggior parte di esse sono polpettoni amorosi con poca azione, senza parlare delle serie tv (tipo gli Anime, anche se Rai4 ne sta trasmettendo molti davvero belli poco dopo che sono usciti in Giappone) di nicchia che non arrivano mai e quando arrivano lo fanno dopo l’uscita dei DVD. Per il resto la maggior parte delle serie tv SyFy li ho viste su La7 o sulla Rai (anche se a tarda notte oppure in replica al mattino).

Ammettiamolo il problema è anche mio che ho gusti un po particolari e certe volte torrent+fansub è l’unica vera via. Però come scrivevo su molte serie tv che mi piacciono vengono trasmesse “a gratisse” su Rai4 (ma anche Rai2 comincia a risollevarsi un pochino in special modo polizieschi) quindi ancora mi chiedo che senso ha ancora il vecchio modello di PayTV ?

Non sarebbe meglio rivolgersi a modelli come Netfix o iTunes che ti propongono abbonenti irrisori (9 dollari al mese!) e ti permettono di vedere in streaming o di scaricare tutto quello che vuoi ?

Ecco io penso che se l’utente avesse a disposizione un sistema simile non si rivolgerebbe alla pirateria, oggi c’è bisogno di più libertà per l’utente. Perché le cose che registro con MySky posso vederle solo nella mia TV e non anche sul mio pc o sul mio tablet ? Oppure perché non posso registrare i programmi con Sky Go e rivedermeli quando voglio su pc o su tv ?

Concetti simili sono stati implementati da Mediaset e da Telecom ma l’offerta di film e serie tv fa ridere i polli se paragonata alle controparti USA o UK.

Quindi a mio avviso oggi pagare una PayTV in Italia è del tutto inutile (a meno che tu non sia un fanatico di calcio o di altri sport, ma mi ripeto si trova tutto in rete) ormai con l’arrivo del digitale (finalmente!) abbiamo a disposizione un’immensa vastità di intrattenimento gratuito che è destinano a crescere.

Ovviamente questo è solo un mio punto di vista, non pretendo di avere ragione su tutto ma penso che almeno in parte la mia visione sia corretta.

:# /dev/null/

PS: ovviamente sono conscio del fatto che quando c’è maltempo sul digitale non si vede quasi un cazzo;

PS#2: Se vi interessa io tempo fa acquistai un pennetta DVT-B.

PS#3: Giusto per informarvi ma in Italia chi scarica non commette reato, ma è chi condivide i contenuti protetti da copyright che lo fa.

10 thoughts on “Ma a che serve la PayTV?

  1. quando nel Ps #3 indichi come perseguibile solo chi condivide, ti riferisci agli uploader di relaese? quindi chi scarica release da torrent è da considerare anch’esso perseguibile?

    Ps nel dovuto periodo sarebbe stato meglio votare per l’adsl piuttosto che per la tv digitale , risparmiando soldi finanziando la necessità di una rete decente per linee adsl e allo stesso modo lo sviluppo di servizi stile netflix

  2. Io a casa ho solo Sky, niente digitale minchiestre. Ma non perché non lo voglio..proprio perché non ho l’antenna, causa vento fortissimo = antenna piegata in due.

    Su Sky, a parte che la maggior parte lo fa per lo sport, io posso dirti che riesco a trovare sempre qualcosa che mi tiene incollato davanti alla TV.
    Esempio:

    * Mondi e culture trovi di tutto. Dai documentari spettacolari alle minchiate divertenti

    * Cinema non è male. Tutti i film che mi sono perso al cinema li ho potuti vedere su Sky ( ho smesso di scaricarmi film e roba simile ).

    * On Demond non è per niente male. Anzi ora lo stanno rifacendo nuovo e più ricco.

    * Intrattenimento a parte i canali minchioni di Rai e Mediaset. Trovi tanti altri canali dove ti puoi sul serio scialare la vita. C’è anche il canale dei Manga oppure del porno😀

    Premetto che ogni vola che vado dalla zita e metto sul digitale terreste non trovo mai nulla e spengo tutto.

    P.s: ovviamente ognuno la vede sempre dai suoi punti di vista. Alla fine i pilu fa felici tutti quanti e non le Tv 😉

    • Ma guarda quello che ho visto su Sky lo sto ritrovando paro paro sul digitale (Stessi programmi o molto simili ma con nomi diversi). Il pacchetto mondi e culture non è più esclusiva Sky.

      Per il cinema come ti ho detto guardo pochi film e qui pochi me li compro in DVD perché magari vorrei rivedermeli anche quando Sky smette di trasmetterli.

      OnDemand IMHO è una cagata colossale, fatta male, con pochi contenuti e non adatta alle nostre connessioni ADSL praticamente un FAIL.

      Per i Manga/Anime: su Sky ne hanno chiuso uno (il migliore) e l’altro fa solo Anime cult del secolo scorso, ok a me piacciono gli anime cult ma non potrebbero fare come Rai4 che acquista i diritti degli anime nuovi e li trasmette il mese dopo ? Scommetto che Sky guadagna 10 volte tanto la Rai se lo potrebbe permettere facilmente e invece cosa fa ? Chiude uno dei canali, scelte di mercato stupide almeno per me.

      Per i porno c’è internet su dai e per i vecchi film cult con martufello si trova tutto sul digitale terrestre xD

      PS: ovviamente dipende molto dai gusti e dalla proprie abitudini.

  3. Possibilmente che il digitale che ho provato io non abbia un cavolo di programmi. Proprio non riesco a trovare qualcosa che mi intrippa come i canali di Sky.

    Ecco io ho utilizzato ed utilizzo il vecchio sistema OnDemand (senza connessione ADSL). Vero che ci sono pochi titoli, però funge bene. Debbo provare il nuovo sistema con connessione ADSL e vedere un po’ come funge.

    Poi sai io guardo poco la TV però quelle poche volte che la guardo, su Sky trovo qualcosa.

    Ovviamente siamo entrambi d’accordo che ognuno ha gusti diversi😉

  4. Chapeau! Sono perfettamente d’accordo con te.
    Penso che le piattaforme tipo “netflix” in Italia farà molto fatica ad arrivare in italia per i seguenti motivi:
    – SIAE, RAI, AGCOM e altri parassiti non permetteranno mai una cosa simile, invocando il copyright e altre storielle. Stessa cosa per i proprietari di videoteche. Vedere gli introiti scomparire a favore di una piattaforma digitale?
    – Le ADSL in Italia, sono parecchio indietro. Per fruire di contenuti HD in streaming serve parecchia banda.

    • Guarda non è d’obbligo offrire streaming anzi io preferirei scaricarmi le puntata o i film sul pc con un metodo simile al protocollo torrent. Su iTunes negli USA o in UK si acquistano le singole puntate a prezzi stracciati e non solo si possono vedere i streaming ma si possono scaricare (to 1Gb a puntata a 720p si scarica in 30minuti con una ADSL a 4mega in down come la mia).

      Purtroppo il grande impedimento qui in Italia è la SIAE ma non solo, Amazon per vedere libri digitali in Italia ha dovuto fare la guerra e solo Mondadori è un suo partner ufficiale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...