Grub smadonnato ? No problem!

Spesso e volentieri mi è capitato di sminkiare grub, sopratutto dopo l’installazione di nuove distribuzioni (come ad esempio LMDE), e ogni volta il fido Google non mi ha lasciato a terra dandomi sempre una grossa quantità di guide per ripristinare grub quella che mi è sembrata più facile da seguire è questa qui trovata sul blog Ciaolinux.

In pratica la guida ci indica passo passo quello che dobbiamo fare per riavere il nostro bootloader funzionante:

Ci servono:

1) Un live cd (quello di ubuntu va benissimo);

2) 5 minuti di pazienza;

3) Forbici dalla punta arrotondata e abbondante colla vinilica.

Allora avviamo il live cd e apriamo un terminale loggandoci come root con:

sudo -s

se stiamo usando un cd di ubuntu diamo invece:

su -s

una volta rootati diamo i seguenti comandi:

cd /mnt

mkdir hdd

mount /dev/sda1 hdd

mount -o bind /dev hdd/dev

chroot hdd

grub-install /dev/sda

ed in fine riavviamo il pc con:

reboot

Ricordatevi che dovete andare a sostituire sda1 con la vostra partizione! Ovvero la partizione in ext4 (o in ext3 se il sistema è vecchiotto), per sapere il nome delle partizione potete usare Gparted oppure se volete fare le cose alla nerd da terminale date:

sudo fdisk -l

se siete sul live cd di ubuntu invece:

su fdisk -l

vi comparirà una schermata simile a questa (o più schermate se avete più dischi fissi):

ecco un esempio di tabella delle partizioni

:# /dev/null/

PS: Mi scuso con l’autore dell’articolo di Ciaolinux per non aver prima chiesto il permesso di riportare sul mio blog il suo post ma linkando la fonte spero di essermi fatto perdonare🙂

13 thoughts on “Grub smadonnato ? No problem!

  1. questo con le buone……..🙂
    invece con le cattive:

    sudo mount /dev/sdXX /mnt

    sudo mount –bind /dev /mnt/dev
    sudo mount –bind /dev/pts /mnt/dev/pts
    sudo mount –bind /proc /mnt/proc
    sudo mount –bind /sys /mnt/sys
    sudo chroot /mnt
    grub-install /dev/sdX
    Ctrl-D
    sudo umount /mnt/dev/pts
    sudo umount /mnt/dev
    sudo umount /mnt/proc
    sudo umount /mnt/sys
    sudo umount /mnt
    sudo reboot

  2. Pingback: Tweets that mention Grub smadonnato ?: No problem! « Il nido del Picchio -- Topsy.com

  3. un’alternativa, per prevenire smadonnamenti vari, è bootarsi la ISO di LMDE (o altro) direttamente dal bootloader ed eventualmente semplicemente rimuovere la menuentry… o forse come metodo è troppo profilattico? In fondo dipende dai gusti😉

      • Ormai il SGD è nel mio cofanetto “para fondoschiena” insieme a parted magic e clonezilla (che tra l’ altro ultimamente uso molto, il cofanetto)😄.

        Sta addirittura si un minicd: soli 5 mega e sei salvo

      • Clonezilla lo devo provare pure io anche se come backup sono apposto tra una pennetta USB da 8Gb e un disco esterno da 60Gb senza contare dropbox e backup vari sparsi tra 3 pc xD

      • Però clonezilla è un “Norton Ghost” open e gratis e ripristina completamente interi sistemi operativi, non solo dati utente (lo uso in pratica nel caso smettesse di funzionare win xp: le distro installate, a parte kubuntu che è la mia distro primaria, non durano più di qualche mese a causa dei vari smanettamenti, non avrebbe senso!)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...