Fedora 14: un allegra rimpatriata :D

Oggi è giorno di test! Infatti quest’oggi è stata rilasciata la nuova stable relese della mia prima fiamma Fedora😀

Quindi mi sono prodigato per scaricare la versione con KDE, che ha reso quest’oggi una vera rimpatriata fra vecchi amici, infatti la mia esperienza con KDE è stata abbastanza prolungata e molto positiva, che tuttavia si è interrotta a causa dei recenti eventi accaduti a Sidux (ora Aposid).

Detto questo ho sverginato il mio CD-RW da battaglia e ho masterizzato il file ISO di Fedora 14, ho riavviato e mi sono trovato davanti il fantasticherrimo splash boot di fedora che è durato poco più di 2 minuti, per poi passare alla sbavosa schermata di avvio di KDE (moddata dal team di fedora)…..emh si non ho delle foto del boot da mostrarvi perché le batterie della macchina fotografica erano scariche quindi lascio il tutto alla vostra immaginazione (o ai vostri test se deciderete di provare Fedora).

Quindi una volta avviato il tutto ci troviamo difronte a plasma e al nuovo KDE 4.5 molto plasmoso e monocromatico😀

Esplorando un po il sistema ho trovato alcune interessanti applicazioni che non ho notato nella precedente relese:

to guarda l'alter-ego di Paint😀

Mmm guardate una cosa che in molti mi domandavano era se esistesse un software di grafica elementare come Paint e be a prima vista sembra che ci siamo arrivati😀

Nell’immagine vedrete che stavo scartabellando anche con dolphin e devo dire che è come me lo ricordavano, figo, ergonomico e completo.

Altra piacevole sorpresa è KInfoCenter un alter-ego plasmoso di “System Information” presente su Gnome:

davvero carino🙂

Innovazione da me trovata su KDE 4.5 è stato il nuovo KpackageKit con interfaccia rinnovata e più ordinata e pulita e oltre tutto vi è stata una grossa riduzione dei consumi😀

Un piccolo EpicFail da me trovato su questa versione di fedora è stato sul Fedora Live USB Creator:

interfaccia in GTK+O_o ma si sono sprecati...

Dopo un ambiente pieno di plasmosità….Sbam! Ci si ritrova davanti ad un software in GTK+, ok passi l’installer grafico in GTK, passi che non si trovi Firefox preinstallato, ma un interfaccia grafica in QT la potevano creare e oltre tutto non hanno manco aggiornato il programma infatti segna ancora Fedora 13.

Ma lasciamo stare perché dopo questa piccola delusione mi sono trovato difronte ad una specie di netbook UI *_*

ma è bellizzima *_*

Ci sono incappato scartabellando il pannello “activities” che in pratica è un moltiplicatore di desktop, è un concetto del tutto nuovo per me, in pratica ci sono i quattro desktop virtuali ma a questi si posso aggiungere altri desktop con altrettanti 4 scrivanie virtuali…….. si ok ha fatto un po sclerare anche me la cosa ma essa può risultare utilissima per chi ha necessità di elevare al cubo i desktop disponibili😀

ecco la nuova misteriosa/figa funzione di KDE nel suo splendore

Per il resto rimane sempre il buon KDE, a si piccola chicca riservataci del team di Fedora è una nuova veste grafica per il sito del Fedora Project:

davvero carina come veste grafica😀

Davvero molto bella come veste grafica, simile ad Ubuntu.com ma luminosa e pulita nello stile del tema azzurrino usato sulla versione di Fedora con lo gnomo.

I mie test sono stati effettuati sul live cd senza installazione perché primo non avevo dove installare Fedora e secondo perché sono troppo affezionato ad apt😀 (e poi vedasi il post su Fedora di dottorblaster per capire altre cose).

13 thoughts on “Fedora 14: un allegra rimpatriata :D

    • Si Fedora+KDE è sempre stata una delle distro migliori in circolazione l’unico neo come puoi leggere nel post di dottorblaster che ho linkato è il suo gestore di pacchetti anzi il suo fronted-grafico perché da terminale è tutto ok😀

  1. Fedora 14 è davvero fatta benissimo, unico neo è che non si porta dietro aggiornamenti significativi. Comunque packagekit, la gui per gnome, è fatta abbastanza bene quindi mi sa che è solo kpackagekit che va per i fatti suoi😄

  2. Pingback: Tweets that mention Fedora 14: un allegra rimpatriata :D « Il nido del Picchio -- Topsy.com

  3. Le attività non sono un moltiplicatore di desktop, servono per assegnare ad un desktop una funzione, ad es. potrai avere un desktop per navigare (quindi con plasmoidi appositi) uno con la neetbook ui (Search and Launch) uno che fa da gestore file usando Folderview e Shelf, uno per gestire le foto, ecc… la attività potenziano al massimo la funzionalità dei desktop multipli, solo che non funzionano ancora al 100%, con la 4.6, probabilmente se ne comincerà a comprendere l’effettiva utilità e funzionalità.

    • Interessante ma tutto questo non grava sulle prestazioni del sistema ?

      Che poi io già con 4 aree di lavoro sono apposto (browser, musica, file manager/terminale, altro).

      Ma cmq credo sia utile magari per chi programma e dedica un desktop alle shell/editor di testi e uno al cazzeggio xD (che forse è un concetto che ho già visto su Gnome shell).

      • le attività non sono semplici aree di lavoro o desktop uguali ma si potebbero adattare a ciò che si vuole fare quando si accende il pc. Per esempio in futuro, se si crea un attivià per usare il portatile a casa e uno a lavoro, kde sceglierà all’ avvio automaticamente su quale attività andare decidendo magari in base alla rete a cui si è collegati o con i servizi di geolocalizzazione (con una precedente configurazione). Figo no? Comunque tieni presente che l’ attività viene caricata solo quando decidi di cambiarla e quindi se tieni la stessa che carica dell’ avvio non dovrebbero esserci rallentamenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...