Ho intervistato il Koala xD

Salve ragazzi ben tornati, oggi continuo con la mia sagha de “l’Intervistatore pazzo”. La vittima di oggi è il Koala, no no che pensate! (anche essendo picchio posso anche parlare con altri animali oltre agli uomini xD), non è l’animaletto simpatico e carino che fa anche da mascott a Ubby ma è KoalaLorenzo il blogger di Ikoala:
Bene mettevi comodi, magari sorseggiando un chinot….no meglio una cioccolata calda con qualche biscotto di Monreale e godetevi lo spettacolo!

Picchio: Bene caro Koala presentati ai miei lettori😀

KoalaLorenzo: Oddio, non è il mio forte ma ci provo lo stesso!mh… Dunque, sono un semplice ragazzo 16enne che è molto appassionato dei sistemi operativi liberi e non🙂 Quindi, se mi devo presentare, mi basterà dire “Helloooo! I’m KoalaLorenzo!!!

Picchio: in che senso “e non” ?

KoalaLorenzo: Si infatti utilizzo software libero su GNU/Linux, ma non sono contrario all’utilizzo di software Proprietario.

Picchio: a allora non sei un filo-stalmiano.

KoalaLorenzo: Beh, ognuno può vedere la situazione come vuole, il mio punto di vista l’ho chiarito più volte sul mio Blog.

Picchio: be allora vorresti chiarire ai miei lettori che magari non leggono ancora il tuo blog le tue idee su papà Linus, lo zio Richard e lo zio Steve Jobs.

KoalaLorenzo: Beh, Potrei dire in poche parole, che alcune azioni che sono state compiute da RMS sono abbastanza folli da farmi storcere il naso. Ad esempio per entrare in LiberPlanet italia non bisogna utilizzare Linux, poiché esso non è dichiarato da RMS. Questo è solo un esempio, ho approfondito l’argomento in questo post.

KoalaLorenzo: Riguardo allo zio Steve ho un punto di vista abbastanza particolare: comunque bisogna calcolare che parte del sistema MacOS è basato e sfrutta software GNU. Per questo non vedo motivo per non usare un software prodotto dalla Apple e da Zio Steve.

Picchio: e riguardo a papà Linus cosa pensi di lui, cosa gli diresti ?

KoalaLorenzo: Cosa gli direi? Beh, sinceramente nulla, dato che comunque di fama ne ha già molta (incluso la mia stima), però, come dice lui nel suo fantastico libro che ho letto più volte, si è sempre preso tutto il merito per un lavoro a cui tutti han contribuito: il fatto che lui sia divenuto il papà di Linux è vero, ma per una questione di scelte da parte della comunità Consiglio la lettura del libro “Rivoluzionario per caso” scritto, appunto, da Linus Torvalds.

Picchio: cosa ti ha spinto a passare a linux ?

KoalaLorenzo: Apache! Prima mi divertiro a creare in PHP, piccoli siti web interattivi dove salvavo e scrivevo i miei brevi ed inutili, post (oggi si chiamano CMS). Poi mi venne in mente di realizzazre un servizio web abbastanza particolare, e per dedicarmi ad esso passai a GNU/Linux ( Debian con KDE e un server apache installato… Ma a dir la verità toccai con mano GNU/Linux molto tempo prima. Sarà stata la 5 elementare quando comperai una rivista. con allegati due CD di Conectiva ed un CD di Knoppix Da lì iniziò la voglia di provare, ma mai mi avventurai definitivamente. Fino alla 2 media quando passai definitivamente.

Picchio: Quindi il tuo De preferito è KDE?

KoalaLorenzo: No, Ben presto mi accorsi dell’esistenza di Gnome ed Xfce. Attualmente mi trovo molto comodo con Xfce, che, sotto alcuni aspetti, coniuga l’essenza di Gnome con quella di KDE. Ma a differenza dei due possiede delle caratteristiche abbastanza promettenti: È veloce, non richiede enormi risorse anche per gli effetti grafici e si integra con gran parte del software di cui ho bisogno: Non chiederei altro.

Picchio: Cosa ne pensi di LXDE e del futuro Gnome 3.0 ?

KoalaLorenzo: LXDE? Non mi piace, lo provai sul portatile (che ora funge da server casalingo) e rimasi deluso: Openbox è un buon WM, ma nel complesso, assieme agli altri software di LXDE, non risponde alle mie esigenze. Riguardo a Gnome 3 credo che sia solamente un modo diverso di gestire le applicazioni e le finestre. Attualmente, credo che quel che serva sia un DE integrato con l’arte del socializzare e del condividere via sistemi P2P. Anche questo argomento l’ho trattato nel mio penultimo post. Per il resto, confido tutte le mie speranze in Gnome 3. Ma credo che ci farà solamente dire “WoW” e poi come tutte le mode, passerà.

Picchio: quando hai avuto il tuo primo pc, che eta che sensazioni e le specifiche tecniche della macchina te le ricordi ?

KoalaLorenzo: Il mio primo PC l’ho avuto in 4 elementare, mio fratello ne aveva bisogno per l’esame di maturità, ma sinceramente non ricordo le specifiche: ero piccolo e l’unica cosa che mi piaceva fare era disegnare, scrivere. Ricordo che avevo un indirizzo email tutto mio e navigavo su internet. Mi appassionai, con la mia 56k a tutto il W.W.W. e piano piano decisi di farmi uno spazio tutto mio su Altervista ed iniziai a studiare il PHP. Per il resto era un vecchio computer da 128 MB di ram e 700mhz circa. Il resto non me lo ricordo: oramai è passato troppo tempo.

Picchio: che pc possiedi ora (specifiche tecniche e OS installati) ?

KoalaLorenzo: Attualmente possiedo un “portatile” (Che funge da server casalingo ) ed un Desktop comperato circa un anno fa. Il Desktop possiede 2GB di ram, un AMD Phenom 64bit e una scheda video nvidia da 256MB con un HardDisk da 160GB. Sopra ho installato solamente ArchLinux: Non ho bisogno di altri OS.

Picchio: quindi la tua distro preferita è arch, come mai ?

KoalaLorenzo: Per motivi pratici. Come ho scritto sul mio blog, ho scelto Arch poiché si adatta alle mie esigenze ed è la distro più vicina al mio concetto di Siderus.

Picchio
: Siderus ?

KoalaLorenzo: Si, “www.siderus.org”, un progetto che ho lanciato circa 2 anni fa.

Picchio: e di che si tratta ?

KoalaLorenzo: Siderus è principalmente una comunità ma è anche distribuzione, é un concetto molto complesso di distribuzione, ma basta sapere poche cose per comprenderla al volo: Essa infatti vuole essere contemporaneamente Facile, Veloce, Semplice, Elegante e Libera. Il progetto in se è formato da tanti piccoli sotto-progetti, come SPM ( Siderus Packages Manager ) o anche Siderus Share. E si legge il mio penultimo post si comprendono meglio parte delle motivazioni.

Picchio: ma per questo non esisteva già ubby o fedora ?

KoalaLorenzo: Assolutamente no, Ubuntu ha determinate caratteristiche, fedora altre. Ad esempio se volessimo fare un paragone, Ubuntu è Semplice sotto alcuni punti di vista, ma sotto altri non lo è, come è relativamente veloce e relativamente facile, contemporaneamente Arch è una distribuzione Semplice (in quanto KISS) ma non è semplice per altre persone. Non esiste nessuna distribuzione che sia contemporaneamente Facile, Semplice, Veloce e Libera. Ubuntu non è Semplice, ma è facile, ed Arch è Semplice ma non è Facile. Il discorso si può ampliare a qualsiasi altra distribuzione. In oltre non esistono distribuzioni realmente Libere: Anche gnewsense non è libera sotto parte dei punti di vista, ma questo è un concetto che molti fanboy comprendono lentamente.

Picchio: e stiamo entrando in campo semantico e forse molti non sono in grado di capire, ma se vogliamo semplificare state cercando di creare una distro quasi perfetta ?

KoalaLorenzo: Per alcuni il concetto di Siderus è la perfezione, per altri non lo è. Per me è solo un concetto e sto cercando di applicarlo sotto tutti i punti di vista: dai social network alle comunità, alle distribuzioni, ai servizi, alle GUI, ai software. Questo poiché un compromesso tra le caratteristiche di Siderus rende il software migliore, ma non necessariamente perfetto: la perfezione è un punto di vista soggettivo.

Picchio
: be si hai ragione ognuno di noi ha la sua perfezione dentro di se che per gli altri può o meno essere condivisibile.

KoalaLorenzo: Esatto, per questo ogni concetto va ampliato al meglio: Per esempio Siderus è Libera sia nel senso di software GNU, sia nel senso di dare la libertà all’utente, sia nel senso di fornire un sistema di comunicazione tra distribuzioni che non lo costringa a scendere a compromessi.

Picchio: Cosa c’è nel tuo desktop (ordine o disordine, widget dockbar, colori, ecc.) ?

KoalaLorenzo: nel mio desktop c’è tutto il necessario per utilizzare il sistema facilmente e velocemente. Ecco uno Screenshot:
Picchio: molto osx style.

KoalaLorenzo: Beh, si come posso dire userei volentieri MacOS, però solo se mi regalassero un Mac, dato che non ho alcuna voglia di regalare 1000€ alla Apple. Ma non per scelta, solo perché resta troppo costoso.

Picchio: xD

Picchio: cosa ne pensi della nuova ubby 9.10 ?

KoalaLorenzo: Ubunutu 9.10? Credo che sia un grande passo avanti, ma c’è sempre da fare molto! Resta una distro ottima, e non sono dello stesso parere di molte persone, che da bravi presuntuosi, ridicolizzano Ubuntu e preferiscono Debian od altro.

Picchio: hai mai avuto grossi problemi con linux? hai mai dovuto formattare o resettare ?

KoalaLorenzo: No, mai, mi sono sempre trovato molto comodo, non ho mai formattato, escluso una volta che per provare ho cancellato la cartella d’origine Però avevo preparato tutti i backup. Non ho mai avuto problemi con GNU/Linux.

Picchio: cosa ne pensi dello zio bill ?

KoalaLorenzo: Zio Bill?:D eheheh! Di lui nulla, anzi ha plasmato lo stereotipo di Nerd😀 Per il resto credo che abbia fatto grandi cose per l’informatica del passato, ma non per quella moderna.

Picchio: Quel’è il tuo software preferito ?

KoalaLorenzo: Beh, se devo dire la mia, uno dei miei software preferiti sono Gnome Do: premendo semplicemente qualche tasto della tastiera si può fare tutto in pochi secondi!

Picchio: da dove deriva il tuo nome e che cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog ?

KoalaLorenzo: Il mio nome? il koala deriva da un vecchio timbro che possiedo ancora: Ho avuto modo di spiegarlo su Meemi non poco tempo fa. Brevemente posso dire che il mio nick non deriva da Ubuntu 9.10 ma da questo oggetto che utilizzavo per “firmare” le cose da spedire che per me erano importanti. Da qui quando registrai il mio primo indirizzo email decisi di “timbrare” anche questa volta Scrivo su un blog dalla 3a media, ma iKoala nasce circa 3 anni fa… sempre se io non stia contando male il passare del tempo! Comunque iKoala è su http://www.koalalorenzo.com da circa un anno. In oltre la passione di condividere le proprie esperienze informatiche per me è importante. Ed iKoala è il miglior posto dove io possa farlo!
Da poco ho anche comperato i dominii http://www.ikaola.info e http://www.koalalorenzo.info ma devo ancora dedicarmi ad essi.

Picchio: potresti citare l’intervista su di uno dei tuo post?

KoalaLorenzo: Certo che no! Scherzo! Lo farò volentieri È stato un onore essere intervistato.

Picchio: l’onore è mio xD

20 thoughts on “Ho intervistato il Koala xD

  1. Puoi fargli anche questa domanda se ti capita? Mi è sembrato strano il suo non essere contrario al software proprietario e poi il dire "gnewsense non è abbastanza libera". Non c'è contraddizione?

  2. @Giorg: Rispondo volentieri di persona!Ho parlato in questo articolo ( http://www.koalalorenzo.com/2009/08/18/free-like-freedom-or-free-like-china/ ) riguardo la mia posizione: Gnewsense non è una distribuzione "Libera" ma è una distribuzione completamente sotto GPL, e "certificata" da RMS secondo il suo volere.Va precisato che non è una contraddizione in quanto, il concetto di libertà non è da associare solamente al volere di RMS e dei suoi seguaci🙂 Al contrario, va associato anche alla libertà che ha una persona, cosa può essa fare con il software "libero" ( incluso di scegliere di non utilizzare software "libero" ), ed anche la libertà di utilizzare software rispetto ad un altro: Gnewsense non è Libera ed oltre ad essere completamente sotto GPL, è approvata dai seguaci di RMS: Anche ubuntu e debian sono sotto GPL e compatibili, ma RMS non vuole accettarli come distro "libere".

  3. Partendo dal 'cosi' del tuo ultimo commento e continuando con l'inizio del tuo articolo..Un esempio? "che fa anche da mascott ha Ubby ma ha KoalaLorenzo il blogger di Ikoala:" … le 'ha' dovrebbero essere entrambe preposizioni…

  4. non credo fosse un errore di battitura: in quella frase, come avevo già scritto, c'è lo stesso errore due volte "anche da mascott ha Ubby"…Non voglio scatenare un flame…mi sono abbonato a Linux Feed e vedo spesso che si commettono spesso errori grossolani…te lo volevo segnalare visto che sei anche iscritto a 'NoKappa – Io scrivo in Italiano'.Se controlli bene l'articolo (e non solo questo ma anche quelli precedenti), troverai diversi errori del genere che alla lunga potrebbero allontare i tuoi 'potenziali' lettori

  5. @ AnonimoNo ma che flame, anzi fai bene a segnalare errori simili.Io sono il primo a criticare me stesso per come scrivo :DIl banner "no K" l'ho messo perché evito di usare gli odiatissimi K al posto della C. Ma va anche detto che sono il primo a fare errori grossolani xDGrazie per il supporto e per le segnalazioni future😀

  6. LOL si e' usciti OT alla grande.Secondo me quella di Picchio e' una strategia avanzatissima di marketing e comunicazione. Lui parte con questo blog facendo numerosi errori per poi migliorare il suo scritto man mano che approfondisce le conoscenze di GNU/Linux. Un parallelo che verra' colto inconsciamente da tutti e dara' senz'altro i suoi frutti, convertendo i lettori che usano Windows) a GNU/Linux.

  7. E invece volevo scrivere d'altro, cavoli, mi sono distratto. Volevo fare un piccolo appunto al Koala per il suo pensiero su gNewSense e la liberta'. Cosi' in via teorica posso anche essere d'accordo, ma a livello pratico bisogna anche ricordarsi che senza la liberta' del software non ci sarebbe la liberta' dell'utente, o comunque sarebbe una finta liberta'. Si pongono infatti problemi legali, sia con l'utilizzo di alcuni codec proprietari, sia per la presenza di programmi non liberi. Insomma, con una distribuzione libera (certificata RMS) possiamo fare quello che vogliamo, con una distribuzione "sporca" no. O meglio, facciamo quello che vogliamo, ma non potremmo in realta', ad esempio, Microsoft per poter inserire alcuni codec proprietari paga i diritti, diritti che consentono a chi compra i programmi Microsoft di usare questi codec (nei limiti della licenza). Invece i codec che vengono forniti da terze parti alle distribuzioni GNU/Linux non pagano i diritti e legalmente quindi non potremmo utilizzarli (anche se lo facciamo lo stesso). Credo che li possiamo usare solo per uso personale, quindi in teoria se registriamo una canzone possiamo distribuirla e/o venderla se la codifichiamo in OGG, ma non possiamo farlo se la codifichiamo in un formato proprietario (visto che la nostra distribuzione anche se ha i codec adatti non paga i diritti). Stessa cosa dicasi per alcuni programmi non liberi, che usiamo come ci pare e piace, pero' non so se rispettiamo effettivamente la licenza.Insomma, la liberta' ha dei limiti, il fatto che questi limiti li calpestiamo come ci pare non implica una maggior liberta'. Cosa che invece avviene usando una distribuzione totalmente libera, che ci permette la massima liberta' senza calpestare nessun limite.

  8. @Idl3: continuo a ripetere che il concetto di Libertà che hai giustamente espresso, è relativo solamente al software (e parzialmente coerente con se stesso). Quello che dico io è che gNewSense è relativamente Libera, cioè ci sono ALTRE libertà non rispettate, oltre a quella relativa al software: come la libertà di scegliere e la libertà di dire "questo per me è libero". A livello legale lo conosco perfettamente l'andazzo generale, ma non ha nulla a che vedere con il concetto di libertà che cerco di portare avanti: Ossia Libertà sotto TUTTI i punti di vista e non solamente relativa al Software. Ad esempio la stessa GPL non è realmente Libera: La BSD è realmente Libera🙂 Ripeto per l'ennesima volta di guardare il post che ti ho sopra linkato per chiarirti un pochino le idee ;-)@Picchio: "Sociologo"? :\@Anonimo: Contattami in privato.

  9. @ KoalaLorenzoSi sociologia, una delle branche delle scienze sociali, il sociologo è colui che studia il comportamento del singolo nella massa, in oltre tenta di capire da che cosa sono causati certi comportamenti della società.Cosa non ti è chiaro ?Ho chiamato Idl3 sociolgo della comuncazione perchè ha esposto una teoria di quella branca come se fosse uno del mestiere (forse ha fatto marketing e questo lo aiuta).Che poi scusa, perché l'anonimo dovrebbe contattarti in privato ? non potete parlare qui?

  10. @ Koala, con tutto il rispetto, non mi piace il tuo modo di relazionarti, parli di liberta' e se poi uno non e' d'accordo con te gli intimi di chiarirsi le idee leggendo il tuo post. Il tuo post l'avevo gia' letto, ho letto le tue critiche alla GPL e se penso che tu non abbia ragione permettimi di pensarlo, e di scriverlo, senza sentirti attaccato.Se il concetto di liberta' usato da RMS e da altri non ti piace, non ti costringe nessuno a usare quel software e quelle distribuzioni. Puoi creare software e dargli un'altra licenza, e con esso creare una distribuzione come pare a te. Criticare tanto per, non mi sembra utile, tutto qui.Si, anche la mia sembra una critica gratuita, e forse lo e', ma almeno e' fatta in modo che il diretto interessato la legga.La liberta' l'utente se la crea e se la conquista, la liberta' non e' un dono gratuito. Se non ti va bene la GPL sei libero di scegliere altri software e altre distribuzioni. Conquistare la liberta' grazie al lavoro altrui e' un bel lusso, ma non credo sia giusto criticare il lavoro altrui solo perche' il nostro concetto di liberta' non collima con il loro.Sarebbe bello una liberta' assoluta, ma se la vuoi te la devi conquistare, facendo qualcosa di piu' di una semplice e sterile critica.Non pensare che scriva questo perche' sono "un cane da guardia al giunzaglio di RMS", ho scritto cose molto simili anche a chi critica Microsoft. Siamo liberi di cambiare, liberi di scegliere, se ti piace la BSD usa allora FreeBSD, chi te lo impedisce.La liberta' non ha lo stesso significato per tutti, il detto la conoscenza rende liberi significa anche che hai la liberta' se conosci le alternative, o se sai come creartele.PS: Picchio quando ha scritto sociologo si riferiva al post che ho scritto diretto a lui, non quello diretto a te.

  11. @ koalalorenzo:hai un pò travisato la domanda, anche se la risposta è stata comunque interessante. Intendevo: com'è possibile visto che valuti così tanto la libertà non essere contro il software proprietario (come dici nell'intervista)?

  12. @idl3: perdonami, mi hai frainteso: Non era intenzione mia "attaccarti" quello che critico, appunto è stato il fatto che mi stavano vietando di usare Linux stesso :S Non è una contraddizione? Ma comunque vada, hai ragione, non mi sono espresso bene: non critico il software in se ed il lavoro, ma critico la presunzione di certe persone nel dire "libero" e poi "Obbligare" certi comportamenti. Ho usato FreeBSD e non sono dispiaciuto: Però GNU/Linux resta GNU/Linux😉 Se ci tenessi a precisare ti direi, che non critico solamente "l'idea" ma ne porto avanti un'altra con il progetto Siderus. (Che non è relativo solo all'idea di libertà😉 ).Per il resto avevo capito che non era riferito a me😉 Tranqui fraté! Non sono così presuntuoso… o almeno credo… :D@Giorg: si hai ragione, ma se ci riflettiamo un secondo, senza software proprietario non si andrebbe avanti: L'economia che muove il mondo (relativa al software & internet) non è paragonabile a quella ristretta alla vendita dei servizi (Canonical) ed è per questo che il software proprietario, anche se non è il bene, è comunque qualche cosa di necessario. Se non ci fosse la necessità di guadagno, il 90% dei siti web non sarebbe mai nato… questo credo! Poi ci sono le vie di mezzo! Ma questo è un altro discorso!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...