Intervista ad Andrea

Salve ragazzi, oggi dopo una nottata piena di risate (erano le 3 di notte quando abbiamo finito XD) vi presento l’intervista al mitico Andrea il gestore di “il blog di Andrea Lazzarotto“. Si avete letto bene, l’intervistatore pazzo ha intervistato il fantastico amministratore di Gimp-Italia.
Ma bando alle ciance, mettetevi comodi, sorsegiando magari un bel chinotto ghiacciato e godetevi lo spettacolo.

Ciao Andrea presentati ai miei lettori:

Andrea: ehm… ciao! avete presente quel tizio che leggete da tre anni? sì quello che scrive d’amore e di linux riuscendo incredibilmente a conciliarli e che amministra gimpitalia insomma sono un grande appasionato del software libero e della filosofia che ci sta dietro… scrivo un blog per passione (assolutamente per passione) senza secondi fini, banner, o cose del genere, non scrivo articoli solo per far visite, ma mi focalizzo su ciò che mi piace… poi vabbè, faccio un istituto tecnico… mi improvvis(av)o autore romantico… ora un po’ meno, ma chissà in futuro… oggi ho buttato tanti di quegli spoiler che li ho finiti per un mesetto… insomma, se non avete capito niente consideratevi normali.😀

Io: LoL

Andrea: tendi a lollare, caro picchio non pensavo di essere così simpatico. wow

Io: be sai usando Wine capita😄

1) quale è stato il tuo primo pc, caretteristiche tecniche e sensazioni le ricordi ?

Andrea: parto dalle caratteristiche tecniche… quelle che mi ricordo (anche perché le uniche che conoscevo) sono: disco da 16 gigabyte, “boh” mega di ram… 256 mi sembra, tastiera coi tastini multimediali (comodissima)…🙂 ah dimenticavo un abbastanza inutile sistema operativo Windows ME l’ultimo rigurgito di microsoft al tempo, era abbastanza squallido, come più o meno tutte le versioni di windows, alcune più altre meno. La sensazione era una sola: “finalmente!”ero in quarta elementare e i miei compagni avevano già tutti il pc a casa sono arrivato ultimo ma ho recuperato😛

io:😄 vero

2) che pc possiedi ora (specifiche tecniche e OS installati) ?

R:il pc fisso che ha sostituito quello di cui sopra dovrebbe avere 200 giga di disco e 1 giga di ram, Windows Xp dei miei genitori e Ubuntu Pure remix mentre il protatile che sto usando ora per scrivere è un Dell XPS M1530 configurato sul sito prima di ordinarlo:
* Laptop Dell XPS M1530 colore Tuxedo Black
* Processore Intel® Core™ 2 Duo T8300 (2,40 GHz, FSB 800 MHz, cache L2 3 MB)
* Webcam da 2 megapixel
* Schermo TFT UltraSharp™ widescreen WSXGA+ (1680 x 1050) da 15,4″ con TrueLife™
* SDRAM DDR2 a doppio canale da 3072 MB a 667 MHz
* Disco rigido SATA da 250 GB e 5400 rpm
* nVidia® GeForce™ Go 8600M GT con 256 MB di memoria grafica dedicata
* Unità di caricamento a slot sottile fissa DVD+/-RW 8x
* Batteria principale 6 celle agli ioni di litio (56 Wh)
* Modulo Dell™ Wireless 355 Bluetooth 2.0 (fino a 3 Mb/s)
* Scheda mini Intel® Pro Wireless 3945 802.11a/b/g, Europa

in questo tengo solo ed esclusivamente Ubuntu

3) cosa ti ha spinto ha passare a linux?

R: così su due piedi direi che Windows Me ha aiutato😀 scherzi a parte, vedevo le riviste che parlavano di un sistema operativo diverso, questa questione del “gratis” che poi ho scoperto essere invece libero, cioè molto di più, insomma la curiosità di un ragazzetto di seconda media appassionato di informatica è chiaro che chi usa il computer come me vuole solo il meglio e il meglio è Linux, o Gnu/Linux come lo vuoi dire, non c’è storia.

Io: se per te Linux è il meglio cose ne pensi di OS X ?

Andrea: penso che non è ammissibile che qualcuno decida al posto mio come devo ragionare e come devo usare un computer, OS X porta alcune innovazioni a cui alcuni utenti windows non sono abituati, però avere un paradigma che assuma come presupposto che io sia un idiota, e mi tratti come tale, è frustrante. Dove faccio volontariato devo seguire dei ragazzi giovani e ci sono due mac, non sai quanto spesso mi tocca andare lì a convincerli a non prendere a martellate le macchine e poi devo far passare la voglia a me, visto che devo aiutarli a risolvere i loro problemi.

io: muhahahahaha capitava anche a me co i pc di scuola con winzoz98

Andrea: immagino😄

Andrea: preciso pero che non sono un Stallman fanboy ma credo fermamente dei valori del software libero. Ma non sono una estermista con Stallman. Sono attivo in un lug ed ho sentito spesso persone che con i loro atteggiamenti avrebbero solo allontanato gli utenti da Linux e gli avrebbero impedito di scoprire che possono essere liberi, devo distaccarmi per alcune cose da Stallman. Stando a lui, ad un utente che ha appena comprato un laptop pagandolo 800 euro, dovrei dire “la tua scheda wifi non ha un driver libero, quindi connettiti via ethernet”. Penso che ogni tanto dovrebbe “aggiornarsi”, in senso buono. Non puoi portare adesso in un momento l’uso del FOSS al 100% ma ci puoi tendere al 100% ed è così che funziona se sei in un lug, cominci con tanto FOSS e pochissimo proprietario così migliori già la situazione dell’utente ecco tutto.

IO: sante parole😄

4) DE preferito ?

Andrea: qualsiasi DE che mi faccia avviare Gimp😀 eheh no dai, mi trovo bene sia con Gnome che con KDE, utilizzo praticamente sempre Gnome perché mi piace e mi ci trovo bene, all’inizio usavo solo Kde, Xfce mi sta molto simpatico e se avessi un pc non nuovissimo lo metterei senza esitazione. Di quelli minimali non mi piace molto che in molti bisogna farsi il menù a mano tipo Fluxbox che altrimenti reputerei eccellente anche se lo reputo molto buono.

Io: e cosa ne pensi di LXDE ?

R: l’ho provato poco e se non sbaglio lì il menu è automatico, lxde è la meraviglia dei computer che con windows sono “rottami” un altro prodotto molto buono certo non penso lo userei su pc moderni. Sono uno a cui piace avere opzioni ma non troppe una via di mezzo.

Io: e cosa ne pensi di gnome 3.0 ?

R: ho visto degli screenshot e penso anche qualche video, ma non l’ho provato di persona, non mi piace ciò che stravolge le funzioni per l’utente da una versione all’altra, penso che così si rischia di confondere un po’ le idee. Ricordi cosa successe con Kde 4? tipo quello, spero che sia diverso e che il passaggio sia indolore o facoltativo.

Io: ricordo quello che fece Linus Torvalds, passo da KDE allo gnomo.

Andrea: e un botto di gente rimase a kde 3, però me lo vedrei bene per i netbook, gnome diciamo molto rozzamente che… fa figo.

4)Cosa c’è nel tuo desktop (ordine o disordine, widget dockbar, colori, ecc.) ?

Andrea: ci tengo all’ordine, molto sul desktop e abbastanza nella home, ora ho qualche file a cui sto lavorando ma prima li sposto meglio è ho il pannello di gnome in alto e AWN in basso ho cominciato da qualche giorno a usare le note di gnome, quelle base base, non tomboy, sono comode per qualche appunto breve. I colori? Allora qui è un po’ strano😀 il mio tema è shiki colors, che è in parte nero e in parte grigio medio (è un tema ibrido chiaro-scuro), diciamo che ha i bordi neri e dentro è grigio la base del colore è il blu, quindi tutti gli elementi selezionati, ecc… sono blu, le icone che uso invece sono arancioni, per ricordare il colore di ubuntu, c’è chi dice che non sia un buon abbinamento ma a me non dispiace. Il mio wallpaper attuale è una immagine di kodomo no omocha (in italiano “Rossana”), di tonalità viola.

5) cosa diresti a Bill Gates ?

Andrea: gli farei i complimenti, perché io non sarei mai riuscito a violare tre quarti delle leggi di tutti gli stati per creare una posizione di dominio semi legale nel mercato internazionale e poi gli direi che se nella sua vita avesse evitato di calpestare gli altri, forse sarebbe più felice… forse. non lo so, per me i soldi non sono tutto, magari per lui sì.

6) cosa diresti a Richard Stallman e a Linus Torvalds ?

Andrea: a stallman direi di ricordarsi dove vuole arrivare,lui vuole far capire alle persone che possono essere libere, se continua a prenderle a mazzate per ogni cosa che fanno, forse non gli daranno retta in molti

Io: LoL

Andrea: in una parola gli direi di rendersi conto che non siamo nel mondo delle fiabe. qui ci sono situazioni che fanno schifo. Se lui sogna di passare in un istante al software libero buon per lui, però non accadrà. Ci auspichiamo tutti di fare questo bene alle persone, ma si fa un po’ alla volta. A torvalds direi: ehi, sei un figo e auguri per la tua famiglia.

Io: mhahahaha è vero

Andrea: ho visto che ha dei bei bambini🙂

7) cosa ne pensi della nuova versione della volpe di fuoco (Firefox 3.5) ?

Andrea: penso che la Mozilla foundation stia diventando “prevedibile”, ogni versione che fa si sa già a priori che è mille volte meglio della precedente😀 Firefox 3.5 è il browser per eccellenza, mi è piaciuta molto la faccenda dei video in ogg che non richiedono plugin, come anche la navigazione anonima e le altre piccole comodità per l’utente. Firefox sta a Explorer come le tarme stanno al legno e non solo ad Explorer direi.

Io: pensi che no verra scalfito da Chrome ?

Andrea: Chrome è tecnologicamente avanzato (molto), e pertanto sicuramente un buon prodotto, ma ci sono alcune parti che mi lasciano perplesso (e non solo me, ma gente che ne sa di più), tipo i thread separati (capisco che così non si killa tutto il browser se una scheda crasha, però ci sono anche dei contro derivati dalla gestione di più thread. Però io non sottovaluterei affatto la parte “utente” io per esempio Chrome/Chromium non lo posso usara non fa ciò che mi aspetto da un browser molti dicono che da un browser ci si aspetti che navighi e basta, no!Questo andava bene anni fa, adesso l’utente si aspetta che il browser navighi, gli permetta di salvare i video, lo colleghi rapidamente a servizi di mappe, traduzioni, calcolo (pensa a Ubiquity), gli permetta di selezionare come e cosa ricevere, in termini di contenuto, adblock plus è indispensabile se vuoi navigare senza tachicardia

Io:😄 vero

Andrea: e io non contrasto la pubblicità online, anzi, bado sempre che gli adsense non vengano bloccati è giusto che un sito si sostenga ma molta pubblicità è in flash oppure sotto forma di immense immagini che occupano un terzo dello schermo quello è inguardabile e va bloccato. Quando Chrome permetterà di fare tutto ciò che può fare Firefox, se la giocheranno bene insieme ma l’importante non è chi vince l’importante è che predomini un software libero (poi ci sarebbe da commentare sul discorso versioni binarie e non open di Chrome, ci perderemmo via ore).

8) cosa ti ha spinto ad aprire un blog e da dove deriva il suo nome ?

Andrea: mi ha spinto ad aprire un blog un articolo su Linux Pro che avevo letto. parlava di wordpress e del servizio di wordpress.com ho pensato “boh, proviamo” poi ho cominciato a parlare di linux e FOSS, ho scritto qualche post personale ho visto che mi piaceva perché mi coinvolgeva emotivamente e non dispiaceva neppure ai lettori. Pensa che se ora nei temi scrivo tranquillamente 4 colonne e prendo quasi sempre 8 è grazie all'”allenamento” fatto sul blog😛

Io: LoL

Andrea: il nome è quanto di più banale ci possa essere “Il blog di Andrea Lazzarotto”, capirai. il sottotitolo è già più simpatico… l’ho aggiunto dopo, quando Michelle Hunziker a Striscia la notizia faceva la gag con “l’eco del ticino …ino …ino” io ci ho messo “pinguino” e così è nato, insomma, il blog è nato per caso che caso sfortunato eh?😀

Io: LoL

9) mi faresti il piacere di citare il mio sito e l’intervista in uno dei tuoi post ?

Andrea: ma certo, anche perché sono curioso di sentire i pareri (penso divertiti) dei miei lettori.

Ringrazio ancora Andrea per avermi concesso l’intervista (visto anche l’ora ma è tipico delle mie interviste, se non è l’una di notte io non intervisto quasi mai XD) e per l’ottimo lavoro svolto nel suo blog.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...