Intervista ad Ale

Salve ragazzi ben tornati oggi dopo millemila peripezie con skype e con i sui vari pacchetti sono riuscito ad intervistare il mitico Ale, gestore del blog “Portalinux“. Si proprio lui, colui che ogni giorno nel suo ufficio a da fare con utonti/clienti del C@@#o e boss esigenti.

Ma bando alla ciancie ecco l’intervista:

1)Quando hai avuto il tuo primo pc, che eta che sensazioni e le specifiche tecniche della macchina te le ricordi ?

R: Il mio primo pc l’ho avuto all’eta di 4 anni mi pare, era un Commodore64, le specifiche non me le ricordo sinceramente, ma se non sbaglio eravamo ancora all’epoca delle macchine a 8 bit, le sensazioni erano quelle di un bambino felice, tale ero infatti, perchè mio padre si presento ancora lo ricordo, con una scatola di scarpe piena di floppy da 5.25 pollici.

2)Che pc possiedi ora (specifiche tecniche e OS installati) ?

R: Adesso possiedo un portatile hp pavilion serie dv9000, è un core2duo con 4 gb di ram (di fabbrica ne esce con uno l’upgrade l’ho fatto io), scheda video nvdia 7600 con memoria dedicata, e come unico sistema al momento c’è ubuntu ultimate edition.

3)Cosa ti ha spinto a passare a linux ?

R: curiosità, all’epoca ho imparato a leggere e scrivere a 4 anni e allora leggevo sempre riviste di elettronica/informatica, poi circa 4…5 anni fa credo, decisi di provare linux, la mia prima distro fu Slackware, non sapevo che fosse una delle più complesse poi passai a fedora che non mi piacque sin da subito e poi ubuntu/debian.

4) DE preferito ?

R: gnome for ever anche se in ufficio uso fluxbox, di flux mi piace la semplicità e la velocità (amo avere il desktop senza nemmeno un icona)

D: Cosa ne pensi di questo nuovo Gnome 3.0?

R: ti dirò che non l’ho nemmeno provato, però ne ho sentito parlare bene, diciamo che istiga curiosità.

5)Cosa c’è nel tuo desktop (ordine o disordine, widget dockbar, colori, ecc.) ?

R: quando c’è stato il boom di compiz et similia non nego di essere stato coinvolto anche io dall’hype generale, avevo cubi, pesci da tutte le parti, dockbar, widget a manetta, però poi mi ha stancato, come ogni novità che non ti interessa dopo che la provi la abbandoni, adesso sui miei desktop vive la pace dei sensi, poche o nessun icona e nessun cubo o finestra gelatinosa in movimento

6)Cosa ne pensi della nuova versione della volpe di fuoco (Firefox 3.5) ?

R: io sono ancora alla 3.0.11 (per tempistiche di lavoro non mi sono messo a smanettare ne con Firefox ne con Gnome 3.0), ma mozilla foundation a mio parere non delude mai, sono stra sicuro che sarà un altro rilascio vincente, come oramai ci hanno abituato.

7)Cosa diresti a Bill Gates e cosa ne pensi di questo nuovo winzoz sev7n ?

R: Gli farei i miei complimenti, idee “filosofiche” a parte è stato uno che si è saputo vendere ed ha saputo vendere il suo prodotto, sotto questo punto di vista nessuno può dirgli niente. Il nuovo windows seven mi è stato detto che è bello e più leggero di vista, e probabile che lo proverò più in la.

8)Cosa diresti a Richard Stallman e a Linus Torvalds ?

R: Trovo le linee di pensiero di Stallman giuste ma portate all’esasperazione, sono d’accordo con la filosofia open source e con il suo pensiero della condivisione, però non condanno chi, nel proprio pc, installa il flash player closed per vedersi i pornazzi in santa pace, alla fine l’importante è che l’esperienza dell’utente sia di qualità sui sistemi Linux, anche con qualche compromesso. A Linus direi che ha fatto un ottimo lavoro, è stato un grande secondo me al pari di Bill Gates quando “inventò” windows, solo che Linus è stato un pò più lungimirante.

9)Cosa ti ha spinto ad aprire un blog e da dove deriva il suo nome ?

R: mi ha spito ad aprirlo la voglia di condividere quello che mano mano imparavo nei miei esperimenti e col mio lavoro, il nome è stato un travaglio perchè non ho fantasia con ste cose, alla fine pensai che volevo trovare un nome originale per un portale deditato a linux e quindi…portalinux 😀

10)Mi faresti il piacere di citare il mio sito e l’intervista in uno dei tuoi post ?

R: eheheh si certo.

Ringrazio molto Ale per avermi dedicato il suo tempo e lo ringrazio per le ottime dritte dei sui post oltre che per le sane risate che ci fa fare dal suo ufficio.

Annunci

4 thoughts on “Intervista ad Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...