File persi ? Non più con DiskDigger

Oggi stavo sistemando i miei dischi fissi, stavo facendo i soliti controlli di routine, deframmentazione, controllo errori, eliminazione dei file doppi, e proprio mentre stavo cercando file doppioni non mi vado a cancellare le foto del mio ultimo viaggio, subito parte la bestemmia e la seconda cosa che parte è la ricerca in Google cercando cercando da Google mi arriva la soluzione di nome DiskDigger.

DiskDigger è un comodo programma no-install da portare sempre nella nostra amata penna USB, leggerissimo ma utilissimo software esso ci permette di recuperare i file erroneamente cancellati da i nostri dischi fissi, penne USB, Flash HD e memory card. Il programma si avvia in pochi secondi , la prima schermata presenta gli Hard Disk presenti nel pc cosi come le eventuali Penne USB collegate, una volta selezionato il disco fisso o la penna USB dove è stato cancellato per sbaglio il file, si clicca su next e apparirà un menù dove selezionare il tipo di file da cercare (file Musicali, video, immagini e documenti), si clicca ancora su next e partirà la ricerca, i tempi variano a secondo della dimensione del disco scansionato e dal tipo di file che si cerca ma alla fine si riotterrà quello che si è cancellato per sbaglio, una volta finita la scansione si seleziona il file da ripristinare e si clicca su Save Document e potremmo scegliere in che cartella salvare il file. Passando al comparto grafica il software ha un interfaccia molto intuitiva e leggera. Per quando riguarda il consumo risorse quando il software è in funziona la CPU oscilla tra il 5% e il 10% quindi un consumo accettabile. Il programma purtroppo è in lingua inglese ma come detto prima grazie alla semplice interfaccia non ci sono problemi. E compatibile con Windows XP e Vista.

Download

Annunci

2 thoughts on “File persi ? Non più con DiskDigger

  1. Ottimo programma! Mi ha risolto dei casi veramente disperati. Il fatto è che quando una chiavetta USB non viene riconosciuta dal PC sembra non ci sia niente da fare. Ho letto un pò in giro che esiste una procedura che permette di leggere i dati direttamente dai chip di memoria all'interno delle chiavette. Ovviamente bisogna smontarla e dissaldarli non sembra una cosa facile. Su questo sito c'è qualche spiegazione http://www.sosdati.it Eppure pare sia l'unica salvezza per casi disperati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...