Una notte Hotot

No fermi! Avete frainteso! Non sto per narrarvi le mie ultime gesta con l’ultima tipa di turno no, vorrei solo presentarmi (se già non lo conoscente) un client twitter (ma supporta anche Identica) molto fiquo (come si usa dire ultimamente su twitter). Ecco a voi Hotot:

eccovelo caldo caldo

Devo dire che è un client molto completo, supporta la traduzione dei testi, l’upload di immagini, la geolocalizzazione, le prewiev di video e foto e ha anche un accorciatone di url! Certo queste funzioni sono presenti in molti altri client twitter ma Hotot implementa queste funzioni tramite degli addons!

ecco il menu degli addons di hotot

Direi che questo è un grosso punto di forza a favore di questo programma (immaginate uno store stile market di android, un giorno sto client potrebbe diventare molto di più di un client, magari nasceranno addons per Facebook, FriendFeed o altro chi lo sa!), oltre alla sua leggerazza e alla sua interfaccia pulita, sembra di stare su twitter.com! Ha perfino l’autocompletamento della reply! (quando stai rispondendo a qualcuno con “@” e digiti le prime lettere lui ti suggerisce una lista di persone che segui!).

Oltre tutto si integra perfino con notify-osd!

ecco vedete, risultano utilissime assieme alle notifiche sonore :D

Insomma un software ben fatto, stabile, leggero e molto ma molto promettente, io personalmente l’ho provato su Mint Julia (aka Ubuntu 10.10), per installarlo ho usato questo ppa, ma appena posso lo provo anche su Debian e vi faccio sapere come si comporta :)

Comunque sia ho deciso di non sostituirlo con il mio client attuale ovvero ChromedBird, non perché non ne sia all’altezza, perché io sto praticamente sempre con una finestra aperta del browser, quindi sarebbe sciocco da parte mia smettere di usare ChromedBird che mi da le stesse funzioni di Hotot tutte all’interno di Chromium :D

Update:

Per chi volesse provare hotot ma non ha Ubuntu può usare o il comodo script oppure i .rpm messi a disposizione dall’autore, trovate il tutto qui.

Lo script è stato creato per distro derivate da Debian e per Debian stessa ma potete editarlo per adattarlo al vostro gestore di pacchetti (oppure se usate fedora potete usare i .rpm).

:# /dev/null/

“Con un po di pubblicità qualche altro che mi da una mano lo trovo xD”

Ptk è un giovane sviluppatore molto dotato e come me votato al cazzeggio/porneggio, quindi eccomi qui a presentarvi due suoi interessanti lavori :D

gWriter

Si tratta di un BlogEditor scritto in C e in gtk+ sviluppato su e per piattaforma GNU/Linux, in pratica ci permette comodamente ed agilmente di collegarci al nostro blog (col nostro account di wordpress per esempio) e di pubblicare uno o più post facilmente, è un progetto molto interessante visto che le alternative presenti nel mondo gtk+ non sono all’altezza di cose come Blogilo (scritto usando le QT). Il progetto è appena nato (avrà tipo 2 ore di vita) quindi di finito ci sta solo l’interfaccia e manco quella xD

TwitterCrusader

Come forse avrete intuito è un client per twitter scritto sempre in C usando e librerie gtk+, nasce col nome in codice di PicchioTwitterClient a causa di vari discorsi su twitter sul fatto che si usassero moti nomi di uccelli per dare nomi ai software meno il nome “picchio”. Il progetto è un po in stallo visto che lo sviluppatore è solo e l’integrazione con le api di twitter non è cosa da fare un due minuti.

I due progetti sono tutti e due OpenSource sotto GPL, Ptk cerca sviluppatori disposti ad aiutarlo nello sviluppo, è anche alla ricerca di grafici o di qualsiasi altra anima open capace di dare un mano :D

Il ragazzo è dotato di senso dell’umorismo e di vari account di IM (tutti visibili dalla prima immagine) quindi se siete interessanti contattatelo pure, altrimenti mandategli semplicemente dello spam alla sua casella email, chiamatelo a tutte le ore del giorno e della notte, rintracciatelo (è facile geotagga i suoi tweet) e offritegli sesso a pagamento, quello che vi pare insomma… a si e naturalmente se vi va fategli un pelino di pubblicità magari 30 o 40 email a dogs&pigs stile catene che girano su hotmail d’accordo ? Bene!

:# /dev/null/

Un diverso modo di cinguettare

Un diverso modo di cinguettare ecco come definire la nuova interfaccia di Twitter che in questi ultimi tempi sta dando molte buone impressioni, io personalmente l’ho testata per qualche ora e devo dire che non è male ma non è nulla di che, forse perché mi aspettavo chissà quale trasformazione ma comunque sono stati migliorati certi aspetti che possono rivelarsi utili per l’odierno uso che si fa di twitter.

Twitter…… non è una chat

Il social network è nato con l’obbiettivo di condividere pensieri rapidi e con la possibilità di usare delle “reply” ovvero la possibilità di rispondere, magari a piccole domande, quindi inizialmente non si era previsto di ideare un metodo rapido per seguire le reply tra due o più utenti, la nuova interfaccia invece da una nuova rotta a twitter permettendo di seguire una conversazione (per quanto piccola o rapida che sia) in modo molto semplice, basta un semplice click:

ecco la nuova visualizzazione delle reply

Vedete se si clicca su un tweet con una reply nella stessa pagina è possibile visionare il tweet a cui si riferisce la reply e se si clicca su di esso (dove indica la freccia rossa) si potrà trovare il tweet precedente e ricliccandoci su risalire sino all’origine delle “conversazione”.

La freccia blu invece mostre le altre reply fatte dell’utente (e se notate accanto ad essa è presenta anche il bio dell’utente) negli ultimi minuti.

Condividere!

Come detto prima fin dalla sua nascita twitter ha avuto come obbiettivo la condivisione di pensieri, tuttavia questo era limitato al testo e a dei link ma sembra che la nuova rotta presa da twitter abbia preso in considerazione i desideri degli utenti che spesso usano servizi esterni per caricare e condividere su twitter foto, video, flussi streaming, audio, ecc.

Nella nuova interfaccia trovano spazio i contenuti multimediali che possono essere visualizzati direttamente sulle pagine di twitter, senza saltare da una pagina all’altra (i contenuti però continueranno ad essere caricati su servizi esterni come ad esempio twitpic):tipico esempi di visualizzazione delle foto sulle pagine di twitter

Vedete cosi come per le “conversazioni” basta cliccare sul tweet con un link ad una foto ed essa verrà visualizzata rapidamente e in maniera molto comoda devo dire.

Ti devo dire una cosa all’orecchio…..

Su twitter è possibile inviare (solo se uno dei due followa l’altro) dei messaggi privati (sempre limitati a 140 caratteri), nell’interfaccia precedente era un po scomodo gestirli ma la nuova interfaccia è davvero un grande passo avanti!:

sembra di trovarsi su di una normale chat

Vedete è come trovarsi su di una chat, ti indica il numero di tweet privati inviati (freccia verde), ci offre un comodo spazio dove scrivere e ci agevola la visione della persona con cui stiamo parlando e oltre tutto ci offre una cronologia della conversazione e delle varie risposte, in pratica è una chat con il solo limite dei 140 caratteri :D

To guarda ho una reply…… Ma è di tre ore fa!

Ecco una piccola pecca (che credo verrà risolta in poco) mancano le notifiche alle reply e ai messaggi privati, infatti con la nuova attenzione verso le conversazioni sarebbe un ottima idea inserire un sistema di notifiche nella pagina, magari con dei popup ai lati della pagina.

In conclusione….

Be concludendo il post posso affermare che questa piccola svolta di twitter porterà sicuramente nuovi utenti (qualcuno ha parlato di facebookazzione del web) ma non apporta grandi cambiamenti nel cuore di twitter, dove vige sempre il dogma dei 140 caratteri e credo che questo sia un bene perché è proprio per questo che twitter è nato, per offrire un punto dove esprimere le proprie idee con facilità senza troppi “fronzoli”. Certo farebbe piacere anche a me l’aumento del numero massimo di caratteri (160 sarebbe l’ideale) ma questo muterebbe l’anima di twitter e potrebbe essere un male perché la diversità fa sempre bene ed evita la sterilità.